Sparatoria al Vasto, de Magistris: “Lavoriamo con le comunità migranti per la sicurezza di tutti”

Il sindaco commenta l’ennesimo episodio di violenza avvenuto ieri nel quartiere Vasto

Napoli, 3 agosto – “Napoli è una città che vuole costruire una comunità coesa, con diritti e doveri per tutti ed è per questo che stiamo lavorando molto con tutte le comunità migranti per la sicurezza di tutti, per la coesione e la fratellanza e per affrontare nel modo migliore il tema dell’integrazione e per non alimentare guerra e violenza”. Così all’Ansa il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel commentare la sparatoria che ieri ha coinvolto Diabel Cissè, ambulante senegalese di 32 anni. Secondo le ricostruzioni il giovane è stato raggiunto da tre colpi di pistola esplosi da due persone a bordo di uno scooter.

A commentare il fatto di sangue anche il segretario nazionale di demA Enrico Panini. “La sparatoria di ieri al Vasto – ha detto Panini – è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi di violenza razziale che si sono verificati in Campania e a Napoli ed è la conseguenza diretta di una campagna di odio portata avanti anche da chi ha incarichi istituzionali, come il ministro Matteo Salvini”.

“In questo caso – ha aggiunto Panini – escludere la pista dell’odio razziale è impossibile, eppure c’è chi si ostina a sostenere il contrario, come il ministro Fontana: gli spari di ieri notte al Vasto siano un monito per tutti, l’emergenza razzismo in Italia c’è e sta già facendo decine di vittime”.

Lascia un commento

18 + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.