Terremoto in Molise, la scossa è stata avvertita anche a Napoli

Nella zona dell’epicentro, in Molise, sono stati riscontrati solo lievi danni ad alcuni cornicioni

Napoli, 15 agosto – E’ stata avvertita anche a Napoli, in diversi comuni della provincia e in altre zone della Campania la scossa di terremoto con epicentro nel Molise. Segnalazioni sono state effettuate soprattutto da persone che si trovano ai piani alti delle abitazioni. Molti su Facebook hanno raccontato di aver sentito nitidamente la scossa.

La scossa di magnitudo 4.7 è stata registrata alle 23.48 ed è stata percepita chiaramente dalla popolazione di Campobasso, sulla costa abruzzese, in Puglia così come a Caserta, Avellino e Napoli.  L’epicentro si è avuto a 6 km a sud di Montecilfone e una profondità di 19,3 km. Lo stesso del 25 aprile della volta scorsa. La zona è quella di Acquaviva Collecroce, a 35 chilometri a nord-ovest di Campobasso. Una seconda scossa di terremoto è stata registrata alle 00.03 di magnitudo 2.3 con epicentro a 5 km sud est di Palata (altro centro in provincia di Campobasso).

“A Montecilfone, da una prima ricognizione, sono stati riscontrati lievi danni ad alcuni cornicioni“, ha detto il sindaco Franco Pallotta, precisando di avere contattato l’Enel per il ripristino dell’elettricità, che manca in circa la metà del paese.

Lascia un commento

1 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.