Stadio San Paolo, niente biglietti omaggio: continua il gelo tra il Comune e la SSC Napoli

A pochi giorni dall’esordio casalingo al San Paolo per Napoli-Milan continua il gelo tra la società di De Laurentiis e il Comune di Napoli

Napoli, 22 agosto – Niente biglietti ai consiglieri comunali per Napoli-Milan. È questa la decisione dell’Amministrazione comunale di Napoli, che ha deciso di rinunciare, per la prima volta dopo sette anni, ai tagliandi omaggio in tribuna autorità, vista la mancata firma di De Laurentiis alla convenzione per l’utilizzo del San Paolo.

Dopo un confronto telefonico tra il sindaco Luigi de Magistris e il capo di gabinetto Attilio Auricchio è arrivata la decisione di rinunciare ai tagliandi. Decisione comunicata ai consiglieri via mail: “Si informa che, allo stato, in assenza di accordi specifici con la SSC Napoli, non saranno disponibili i tagliandi di ingresso relativi all’incontro di calcio Napoli-Milan di sabato 25/8/2018”.

L’ultima convenzione per l’utilizzo del San Paolo da parte della SSC Napoli risale al 2016. Il nuovo documento sarebbe pronto ma il Napoli non vuole sedersi dal tavolo, così il Club è costretto a pagare l’affitto dello stadio partita per partita, il che implica costi maggiori perché oltre al canone fisso la società dovrà versare il 10% dell’incasso di ogni singola gara al Comune. Soldi che non si sa se verranno mai effettivamente corrisposti a Palazzo San Giacomo.

“Il mio problema non è rappresentato dai biglietti. Se il calcio Napoli sta pagando quello che deve pagare per utilizzare lo stadio di proprietà del Comune io non pretendo nulla. Ma voglio essere sicuro che nelle casse di Palazzo San Giacomo entrino i soldi che ci spettano. Se scopro che il Napoli non ha pagato un centesimo dalla prossima partita voglio l’ingresso del pubblico gratis”, ha commentato Nino Simeone, presidente della commissione Infrastrutture e Trasporti.

“Queste cose non vanno decise dal direttore generale, ma dal Consiglio comunale”, ha invece affermato Carmine Sgambati, presidente della commissione Sport. “Il fatto che non ci sia concesso il biglietto ci fa solamente sorridere – ha proseguito Sgambati –, se sabato voglio andare alla partita faccio un biglietto di curva. Per quanto riguarda il mio compito di indirizzo e di controllo, partiremo subito con la nostra azione in commissione. Lunedì convocherò per l’ennesima volta la SSC Napoli per regolare la convenzione o per spiegare come vogliono regolarsi con il pagamento del fitto per evitare che Palazzo San Giacomo registri un danno erariale”, ha concluso.

Lascia un commento

2 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.