Napoli-Milan. Stasera la prima gara di Ancelotti al San Paolo da allenatore degli Azzurri

Fischio d’inizio alle ore 20.30. Nella seconda di campionato il Napoli di Ancelotti sfida il Milan di Gattuso e del Pipita Higuain

Napoli, 25 agosto – Napoli-Milan è la sfida tra Carlo Ancelotti e la sua ex squadra con cui ha vinto tanto sia da calciatore che da allenatore, ma è la sfida anche tra il Pipita Higuain, Pepe Reina (oggi non titolare, ndr) e i loro vecchi colori. Senza contare Strinic e Ignazio Abate, che faceva parte del Napoli ai tempi di Ventura. Altro ex è Verdi, oggi nel Napoli ma cresciuto nel vivaio del Milan. I due ex più rappresentativi sono Higuain e Reina: il primo ha lasciato Napoli venendo bollato come traditore (calcisticamente parlando) dopo il suo passaggio alla Juve, mentre Reina si è congedato dai colori azzurri serenamente e lasciando nel pubblico solo bei ricordi. Di fronte Ancelotti, oltre all’attaccante argentino e al portiere spagnolo, troverà Rino Gattuso, attuale allenatore dei rossoneri che il tecnico del Napoli ha avuto come calciatore.

Al fischio d’inizio però bando ai sentimentalismi: l’obiettivo degli Azzurri sono i tre punti per rincorrere anche quest’anno un sogno chiamato scudetto. Di questo sogno Ancelotti ha parlato durante la conferenza stampa pre partita. “Lo scudetto? Ci sono sogni e utopie. Rincorrere le utopie è azzardato ma si può rincorrere un sogno se nasce da quello che questa squadra ha fatto l’anno scorso arrivando a un passo, non manca molto e quel poco che manca spero di riuscire a darlo io”, ha detto Ancelotti. “Vincere è sempre bello – ha aggiunto –, spero di poter dire com’è vincere qui a Napoli a fine stagione. L’anno scorso mancavano tre punti allo scudetto e questi tre punti li dobbiamo cercare partita dopo partita con concentrazione e attenzione. Il gruppo è molto applicato, stiamo cercando di cambiare qualcosa e speriamo di avere frutti molto presto”.

Ancelotti pare intenzionato a schierare la formazione vista in campo una settimana fa con la Lazio. In porta Karnezis (ma non è da escludere l’impiego di Ospina, ndr), con la coppia Albiol-Koulibaly al centro e Hysaj-Mario Rui sulle fasce. A centrocampo Zielinski confermato nel terzetto con Hamsik e Allan. In attacco Milik al centro con Insigne a sinistra e Callejon a destra.

Nel Milan non ci sarà Calhanoglu per squalifica così come gli infortunati Strinic (altro ex della gara, ndr), Conti, Montolivo e Zapata. Difesa formata da Musacchio e Romagnoli al centro con Calabria e Rodriguez ai lati. Centrocampo formato da Biglia, Kessie e Bonaventura che agirà da mezzala. In attacco Higuain al centro con Borini a sinistra e Suso a destra.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Ancelotti

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Ródriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Borini. All. Gattuso

ARBITRO: Valeri di Roma

Lascia un commento

tre + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.