Piano & Jazz, la grande musica sbarca a Ischia

Si parte il 30 agosto all’auditorium Carriero di Lacco Ameno con “The Tales of Doctor 3”, poi Sergio Cammeriere Trio e Fabrizio Bosso quartetto. Il 2 e 3 street parade su corso Rizzoli

Il grande jazz torna a Ischia, dove si celebra – dal 30 agosto al 2 settembre – l’undicesima edizione di “Piano & Jazz”, la kermesse organizzata dall’Ischia International Jazz Academy, con la consulenza artistica di Carlo Pagnotta, fondatore di Umbria Jazz. Cinque serate di assoluto spessore esalteranno così l’atmosfera elegante di Lacco Ameno, dove il commendator Angelo Rizzoli avviò la rivoluzione turistica dell’isola d’Ischia, rendendola ospitale e accogliente e valorizzandone la bellezza.

Si inizia giovedì 30 agosto, all’auditorium Leonardo Carriero con “The Tales of Doctor 3”: appuntamento alle 21.30 con Danilo Rea al piano, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria. Per la formazione nata nel 1997 si tratta di un gradito ritorno a Piano & Jazz, dove – in linea con la sua filosofia – rileggerà in chiave jazz materiali musicali eterogenei, da Pietro Mascagni a Sting, dai Beatles ai Red Hot Chili Peppers, da Domenico Modugno a Tom Waits, passando per De André. Una serata di alto livello, particolarmente apprezzata dagli esperti ma di lettura ampiamente comprensibile, in ragione della celebrità di molti dei brani proposti, anche per i profani.

Si annuncia il sold out per la seconda serata, in programma venerdì 31 agosto, quando sul palcoscenico dell’Auditorium Leonardo Carriero, impreziosito dalla scenografia curata da Bruno Garofalo, salirà il Sergio Cammariere Trio: Cammariere al pianoforte e alla voce, Amedeo Ariano alla batteria e Luca Bulgarelli al contrabbasso.

Sabato 1 settembre largo, invece, al Fabrizio Bosso Quartet, una formazione di grande presa sul pubblico giovanile, composta da Fabrizio Bosso alla tromba e al flicorno, da Julian Oliver Mazzariello – tra i migliori talenti italiani delle ultime generazioni – al pianoforte, da Jacopo Ferrazza al contrabbasso  e da Nicola Angelucci alla batteria. Il repertorio del quartetto è composto in gran parte da brani originali del trombettista, con qualche incursione nella grande musica della tradizione jazzistica, e non sono, a seconda dell’ispirazione del momento.

Due serata gratuite, che abbracceranno corso Angelo Rizzoli a Lacco Ameno, concludono il cartellone di Piano & Jazz, grazie alla collaborazione con il Comune di Lacco Ameno: nella street parade si esibiranno, a partire dalle 21.30, i Funk Off, la prima funky marchin’ band italiana, che si distingue per l’originalità della sua musica, scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader della band.
“Rassegne come Piano & Jazz – spiega Giancarlo Carriero, che presiede l’Ischia International Jazz Academy – contribuiscono a garantire agli ischitani e agli ospiti di Ischia un’offerta di qualità, che riteniamo oggi più che mai imprescindibile per diffondere, a livello nazionale e internazionale, il nome dell’isola”.

“Siamo orgogliosi – spiega Tony Conte, responsabile del coordinamento generale di Piano & Jazz, che quest’anno si sostiene anche con la collaborazione di Fazioli Pianoforti – perché riusciamo di anno in anno a confermare un cartellone di assoluto richiamo, premiato dalla risposta del pubblico, che ci conforta suggerendoci di continuare nella nostra missione, nonostante le difficoltà comuni a tutti coloro che oggi immaginano e portano avanti manifestazioni culturali”.

Lascia un commento

sette + quindici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.