Ischia, “Andar per cantine”: percorsi tutti i giorni, chiusura con Enzo Avitabile

Dal 15 al 23 settembre tour guidati tra antiche cantine e rigogliosi vigneti per l’11esima edizione dell’evento organizzato dalla Pro Loco Panza

C’è l’interesse di americani, svedesi, francesi e – naturalmente – di tanti tedeschi. Perché scoprire l’identità contadina di Ischia è, dal 15 al 23 settembre, un viaggio affascinante, in grado di rivelare gli antichi scrigni della viticoltura, che qui ha radici millenarie. Tutto pronto per il via dell’undicesima edizione di “Andar per cantine”, l’evento organizzato dalla Pro Loco Panza: dal 15 al 23 settembre (info e prenotazioni 081 908436) si snodano 9 differenti percorsi attraverso le cantine più antiche e i vigneti più rigogliosi dell’entroterra dell’isola.

Dalla cantina Scardecchia all’Antica Fattoria Greca, passando per antichissimi locali scavati nel tufo, depositari di tradizioni secolari, in equilibrio con la natura e la geologia dell’isola, come le antiche grotte delle Cantine Perrazzo e per la grotta del vino dei Poseidon: itinerari di rara suggestione, con percorsi di trekking (organizzati con Cai e Nemo) o in bicicletta (con Only Green), di sera (Cantinando sotto le stelle) o addirittura su un veliero d’epoca (la Rondine).

E il gran finale, domenica 23 settembre, è la Notte Bianca della Vendemmia, organizzata dal Comune di Forio con la partecipazione di Enzo Avitabile e dei Bottari di Portico, con l’ambientazione di antiche storie di vendemmia (direzione artistica di Gaetano Maschio). Tra gli appuntamenti musicali, con il sostegno del Comune di Serrara Fontana, i concerti di Gianni Mobilya (22 settembre in piazza a Fontana) e dei Musica Nuda (20 settembre a Sant’Angelo).

“Continuiamo a valorizzare, in linea con la crescita su scala nazionale del turismo enogastronomico e ambientale, le potenzialità della nostra isola – ha spiegato Leonardo Polito, presidente della Pro Loco Panza – mettendo in rete le realtà dell’eccellenza contadina del territorio e consentendo ai visitatori di immergersi in una delle più antiche storie dell’isola, attraversando i tempi e i luoghi delle sue campagne e delle sue colline”.

Per i percorsi è necessario prenotarsi (081 908436), previste agevolazioni per chi arriva da Napoli.

Lascia un commento

quattro − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.