Torino-Napoli 1-3. Con i granata partita impeccabile degli Azzurri

Il Napoli sale a quota 12 punti in classifica. Ai gol di Insigne e Verdi risponde Belotti su rigore, poi Insigne va di nuovo in gol e mette in cassaforte il risultato

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti, Aina (32′ st Parigini); Baselli (42′ st Edera), Meité (17′ st Soriano), Rincon; Zaza, Belotti, Berenguer. All. Mazzarri.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Luperto (39′ st Maksimovic); Callejon, Rog (15′ st Allan), Hamsik, Verdi (9′ st Zielinski); Mertens, Insigne. All. Ancelotti.

MARCATORI: 4’pt, 14’st Insigne, 20’pt Verdi, 6’st Belotti

ARBITRO: Irrati di Pistoia

Torino, 23 settembre – Nel lunch match della quinta giornata del campionato di Serie A il Napoli batte 3-1 il Torino, grazie ai gol di Insigne (doppietta) e Verdi. È la prima prova convincente del campionato per gli Azzurri, che hanno giocato una partita impeccabile. La mano di Ancelotti c’è e finalmente si inizia a vedere. I risultati stanno dando ragione al tecnico, sia per quanto riguarda la scelta del modulo, 4-4-2 che all’occorrenza diventa un 4-2-3-1, sia per quanto riguarda i cambi, tutti azzeccati. Carletto ha dimostrato, inoltre, che il Napoli può far bene anche con le seconde linee, che poi proprio seconde non sono, mandando in campo dal primo minuto Luperto, Rog e Verdi. Fiducia ripagata da questi giocatori e da Lorenzo Insigne, che col cambio ruolo sta diventando sempre più il trascinatore di questo Napoli. Ora ad attendere gli Azzurri c’è la gara infrasettimanale col Parma al San Paolo e il big match di sabato con la Juve all’Allianz Stadium. Una gara quest’ultima, a cui il Napoli in caso di risultato positivo coi gialloblù, può arrivare sulle ali dell’entusiasmo.

Cinque i cambi di Ancelotti rispetto alla partita con la Fiorentina. Reduce dalla gara in Champions e visti gli imminenti impegni con Parma e Juventus, il tecnico sceglie la via del turnover: Ospina tra i pali, Koulibaly al centro della difesa con Albiol, Hysaj a destra e fascia sinistra affidata a Luperto. Cambio anche a centrocampo con Hamsik che viene affiancato da Rog e Verdi sistemato sulla linea d’attacco, con Callejon a completare la batteria dei trequartisti. In attacco ci sono Mertens e Insigne. In pratica un 4-4-2 dinamico quello disegnato da Ancelotti, capace di trasformarsi in 4-2-3-1 in fase di attacco. Nel Torino scelte obbligate per l’ex Mazzarri, che senza gli infortunati Iago Falque e De Silvestri ripropone il 3-5-2, con il lancio della coppia Belotti-Zaza, per la prima volta titolari insieme.

Il Napoli parte subito alla grande, trovando il gol al 4′ minuto: cross di Luperto, carambola sfortunata di N’Koulou e Insigne pronto a raccogliere palla e stendere Sirigu con un tiro imparabile. L’occasione per il raddoppio arriva al 7′ minuto con Mertens, che si libera dell’ultimo uomo granata ma invece di tirare scegliere l’assist per Verdi, tiro deviato quello di quest’ultimo da un prodigioso intervento di Izzo. Mertens è in grande spolvero e sfiora il raddoppio al 9′ e poi al 12′. Anche Insigne non è da meno e sfiora la doppietta con un pallonetto al 18′. Il gol è nell’aria e arriva al 20′ dopo una magnifica triangolazione tra Mertens e Verdi, grazie alla quale l’ex Bologna realizza una grande rete.

Nel secondo tempo il Torino prova a rialzarsi. Dopo appena 5 minuti Hysaj fa fallo su Berenguer e l’arbitro Irrati concede il penalty ai granata. Dagli undici metri va Belotti che non sbaglia e riapre la partita. Sono minuti di difficoltà per il Napoli, Ancelotti lo sa e manda sul terreno di gioco Zielinski al posto di Verdi. Il polacco si piazza sulla linea di azione di Berenguer e diventa protagonista dell’azione che porta al 3-1 degli Azzurri. Al 51′ è suo l’assist per Callejon che va al tiro e becca il palo, Insigne raccoglie palla e segna. Ancelotti a questo punto manda in campo Allan mentre Mazzarri risponde inserendo Soriano al posto di Meité, Parigini per Aina ed Edera per Baselli. La musica non cambia perché è ancora il Napoli a far vedere le cose migliori. Successo meritato per gli Azzurri, che mercoledì sera saranno di nuovo in campo per la gara col Parma.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

6 + 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.