Napoli-Liverpool 1-0. Gli Azzurri stendono i Reds con un gol di Insigne al 90′

Al San Paolo partita capolavoro del Napoli, che è ora al primo posto nel Gruppo C

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (81′ Zielinski), Ruiz (68′ Ruiz); Milik (68′ Mertens), Insigne. All. Ancelotti

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Milner (76′ Fabinho), Wijnaldum, Keita (19′ Henderson); Mané (88′ Sturridge), Salah, Firmino. All. Klopp

MARCATORI: 45′ st Insigne (N)

ARBITRO: Kassai (Ungheria)

Con un gol di Insigne al 90′ il Napoli batte 1-0 il Liverpool nella seconda giornata di andata della fase a gironi di Champions League e si porta in vetta al Gruppo C. Infatti, grazie alla prima vittoria in Champions, gli Azzurri sono ora primi a quota 4 punti, seguiti da Liverpool e Psg al secondo posto con 3 punti e dalla Stella Rossa al quarto con 1 punto. Presto per parlare di qualificazione in tasca visto che mancano ancora tante partite, ma dopo la vittoria con i Reds l’obiettivo ottavi di Champions si avvicina sensibilmente, soprattutto se il Napoli continuerà a giocare come ha fatto con gli inglesi. Vittoria strameritata dopo tante occasioni create soprattutto nel secondo tempo e che sarebbe potuta arrivare prima se solo non ci fosse stato lo zampino della traversa a negare il gol a Mertens a pochi minuti dal triplice fischio. Alla fine l’ha risolta Insigne al 90′ con una scivolata su assist di Callejon.

Ancelotti ancora una volta stupisce tutti apportando modifiche alla sua formazione: il modulo rimane il 4-4-2 usato recentemente dal Napoli, ma al posto di Hysaj sulla fascia viene schierato un centrale di difesa come Maksimovic per contrastare in maniera più efficace i tre attaccanti centrali del Liverpool sulle ripartenze e permettere a Mario Rui di spingere sulla fascia sinistra. Gli Azzurri partono subito forte e si rendono pericolosi al 10′ con un tiro di Insigne su assist di Callejon che termina di poco a lato dalla porta difesa da Alisson. Poco dopo Keita si fa male ed è costretto ad abbandonare il campo per problemi muscolari. Il Napoli continua a spingere e alla mezzora impegna il portiere ex Roma con un tiro di Milik.

Stesso copione nel secondo tempo, il Napoli continua a macinare gioco e creare occasioni. Al 50′ protagonista ancora Milik con un tiro da fuori: Alisson ci arriva non senza problemi. I Reds si fanno vedere in attacco con Salah ma Ospina fa buona guardia. Poi Ancelotti decide che è arrivato il momento di cambiare ancora: dentro Verdi e Mertens al posto di Ruiz e Milik. Al 74′ tiro a botta sicura di Callejon ma Gomez salva quasi sulla linea. All’81’ assist al bacio di Mario Rui per Mertens che colpisce a botta sicura trovando la traversa a negargli il gol. Gli Azzurri continuano a crederci e al 90′ arriva il gol vittoria: assist di Callejon per Insigne che scivola sul prato del San Paolo è fa 1-0.

“È stata una serata di forti emozioni. Abbiamo fatto molto bene per tutta la partita: non abbiamo mai perso il controllo, siamo stati molto attenti e molto bravi in fase difensiva. Siamo stati molto equilibrati e abbiamo avuto tante opportunità per fare gol. Abbiamo segnato al momento giusto anche perché se segnava Mertens all’81’ invece di prendere la traversa ci faceva soffrire di più (ride, ndr), meglio segnare al 90’”, ha affermato Carlo Ancelotti nel post partita ai microfoni di Sky Sport.

Il tecnico ha poi spiegato perché Maksimovic è stato impiegato da terzino al posto di Hysaj. “Abbiamo difeso con il 4-4-2. Quello che è cambiato è Maksimovic per evitare la forte pressione dei loro attaccanti. Questo ci ha permesso di gestire l’inizio del gioco e la posizione più avanzata di Mario Rui gli ha creato molti problemi. È stata la partita che mi aspettavo e che mi aspetto sempre – ha aggiunto Ancelotti –, questa squadra a volte non riesce ad esprimere tutto quello che ha, questa vittoria ci aiuterà mentalmente ad essere piu sciolti, a volte siamo stati troppo preoccupati. L’interpretazione dei miei è stata ottima, questa vittoria ci tiene in lotta in questo girone”, ha concluso.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

3 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.