Napoli-Sassuolo 2-0. Al San Paolo decisivi i gol di Ounas e Insigne

Il Napoli sale a quota 18 punti e consolida il secondo posto alle spalle della Juve

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Rog, Diawara (dal 12′ s.t. Allan), Verdi (dal 24′ s.t. Callejon); Ounas (dal 6′ s.t. Insigne), Mertens. All. Ancelotti

SASSUOLO (3-4-2-1): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Magnanelli, Locatelli (dal 1′ s.t. Bourabia), Rogerio; Duricic, Boga (dal 1′ s.t. Berardi); Boateng (dal 24′ s.t. Babacar). All. De Zerbi

MARCATORI: Ounas 3′ p.t., Insigne 27′ s.t.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

Nel posticipo dell’ottava giornata di Serie A il Napoli batte 2-0 il Sassuolo grazie ai gol di Ounas e Insigne. Tre punti che permettono agli Azzurri di salire a quota 18 punti e consolidare il secondo posto alle spalle della Juventus. Con gli emiliani ci si aspettava una gara difficile e invece, soprattutto grazie alle scelte di formazione di Ancelotti, è stato tutto in discesa. Il Napoli ha dominato la prima parte di gara, passando subito in vantaggio ad appena 3 minuti dall’inizio del match con uno spettacolare gol di Ounas, partito titolare al posto di Insigne. Il Sassuolo, dopo varie palle gol sprecate dagli Azzurri, a inizio secondo tempo ha cercato di raddrizzare la partita. Ma proprio Insigne, subentrato al 51′ al posto dell’algerino, ha spento le speranze di rimonta dei neroverdi. Dopo la bella vittoria con il Liverpool in Champions, dunque, arriva dunque un altro successo per la formazione di Ancelotti, che dimostra di aver superato pienamente il Ko con la Juve e rilancia la sfida proprio alla Vecchia Signora, distante solo 6 punti in classifica.

Ancelotti rivoluziona ancora il Napoli. Ben otto i cambi rispetto alla squadra che ha affrontato in settimana il Liverpool, vengono confermati solo i due centrali difensivi ed Ospina. Dal 1′ ci sono Malcuit, Hysaj, Ounas, Rog, Diawara, Zielinski, Mertens e Verdi. De Zerbi, invece, reduce dalla sconfitta con il Milan sceglie la difesa a tre e di lasciare in panchina Berardi e Di Francesco. Dopo appena 3 minuti di gioco un errore di Locatelli in fase di disimpegno permette a Ounas di andare in porta e trovare il gol che porta in vantaggio il Napoli. Gli Azzurri hanno la possibilità di raddoppiare al 13′ con Mertens, ma il suo destro nonostante l’ottima posizione termina sul fondo. Un’altra occasione gol capita sui piedi di Zielinski, che tutto solo davanti alla porta si fa murare da Consigli. Il Sassuolo cresce col passare dei minuti e si rende pericoloso al 35′ con un un tiro di Duricic respinto da Ospina.

Dopo l’intervallo nel Sassuolo fanno il loro ingresso in campo Bourabia e Berardi al posto di Locatelli e Boga. Il Napoli si rende pericoloso con il neo entrato Insigne su un grande assist di Albiol, anche stavolta Consigli salva il Sassuolo. I neroverdi provano a spingere nel tentativo di trovare il pari e la migliore occasione è per Berardi, che impegna Ospina con un sinistro velenoso. Proprio nel miglior momento degli ospiti arriva il gol del 2-0: percussione di Hysaj e destro a giro di Insigne che si stampa nel sette. Nel finale il Sassuolo ha la possibilità di accorciare le distanze con Babacar, ma Ospina non si fa sorprendere. Gli emiliani chiudono in 10 per uno sgambetto di Rogerio a Callejon. Al triplice fischio il Napoli fa suoi i tre punti e può godersi sereno la sosta per le nazionali.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

19 − diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.