Napoli-Roma 1-1. Mertens risponde a El Shaarawy al 90′

Roma in vantaggio con El Shaarawy a inizio primo tempo. Il Napoli, dopo tante occasioni da gol, trova il pari solo al 90′ con Mertens. La Juve scappa a più 6 in classifica

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj (dal 25′ s.t. Malcuit), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (dal 30′ s.t. Zielinski), Fabian Ruiz; Insigne, Milik (dall’11’ s.t. Mertens). All. Ancelotti.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas (dal 30′ s.t. Fazio), Jesus, Kolarov; Nzonzi, De Rossi (dal 43′ p.t. Cristante); Under (dal 20′ s.t. Florenzi), Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco.

MARCATORI: El Shaarawy (R) al 14′ p.t.; Mertens (N) al 45′ s.t..

ARBITRO: Massa di Imperia

Termina 1-1 il posticipo della decima giornata di campionato tra Napoli e Roma. Al San Paolo i giallorossi passano in vantaggio con El Shaarawy al 14′ del primo tempo e tengono botta fino al 90′, quando Mertens sbuca come un lampo alle spalle di Kolarov e firma il pari. Un risultato che il Napoli ha cercato per tutta la gara e dimostrato di meritare per quanto fatto vedere e per le tante occasioni create. Davanti a una buona Roma gli Azzurri non hanno mai smesso di crederci e alla fine hanno recuperato il risultato, che però lascia l’amaro in bocca a entrambe le formazioni. A sorridere è solo la Juve, che scappa a più 6 in classifica.

Ancelotti sceglie di schierare Milik al fianco di Insigne, lasciando in panchina Mertens. Il Napoli inizia subito ad attaccare, ma la Roma si difende bene e tenta di nascondere la palla con un gioco fatto di pochi tocchi, così da evitare che gli Azzurri possano impossessarsene. Un atteggiamento che fa sprecare un sacco di energie alla formazione di Ancelotti, oltre ad infastidire parecchio. Al 14′ dopo una grande occasione da gol fallita da Insigne arriva il vantaggio della Roma: assist di Under per El Shaarawy, che ci prova con il piattone e trova il gol. Il Napoli ha diverse buone occasioni per pareggiare con Milik, Hamsik, Callejon e Insigne: conclusioni poco precise degli Azzurri e quando invece lo sono Olsen risponde sempre presente. La Roma va vicino al raddoppio al 35′ con Dzeko, ma a salvare il Napoli ci pensa Albiol, che riesce a respingere il tiro dell’attaccante bosniaco sulla linea di porta.

Di Francesco a inizio secondo tempo decide di passare al modulo 4-3-3 ma il Napoli continua a macinare gioco. Dopo appena venti secondi dall’inizio della ripresa Olsen è costretto a un grande intervento su un traversone di Callejon per Milik, tutto solo davanti alla porta. Il Napoli ha altre occasioni da gol, due con Insigne e una con Callejon: al tentativo dello spagnolo Olsen salva il risultato con la complicità del palo. All’81’ gol del Napoli con Mertens, ma il belga è in posizione di fuorigioco e la rete viene annullata. Il pari arriva al 90′ con lo stesso Mertens: Insigne crossa in area per Callejon che liscia il pallone e involontariamente fa un assist per Mertens, bravo a sorprendere Kolarov alle spalle e a infilare Olsen. L’arbitro concede quattro minuti di recupero ma per il Napoli non c’è abbastanza tempo per provare a trovare il gol del vantaggio.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

3 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.