Il Distretto Aerospaziale della Campania alla 9^ edizione di Tbiz

Nuove opportunità per le imprese del settore con la call 9 di Clean Sky 2

aerosp

Napoli, 16 novembre – Nuove opportunità per le imprese del settore dell’aerospazio, grazie alla strategia RIS 3 della Regione Campania. Al via la Call 9 del programma Clean Sky 2. Sono i principali temi di cui si è discusso oggi due giorni fa nel corso della conferenza “Scenari Tecnologici e Opportunità per le Imprese dell’Aerospazio”,organizzata nell’ambito della 9° edizione del Technology Biz, promossa dalla Regione Campania in collaborazione con Sviluppo Campania e con la partecipazione di JTI Clean Sky 2 e del DAC, Distretto Aerospaziale della Campania. Durante l’evento sono stati presentati gli scenari regionali, nazionali ed europei del settore aerospaziale, gli obiettivi dell’iniziativa Clean Sky 2 e le modalità di partecipazione alla Call 9.

Clean Sky2, in particolare, è il principale programma di ricerca europeo nel settore dell’aeronautica per il periodo 2014-2020 e porterà avanti gli obiettivi del programma precedente, Clean Sky Joint Technology Initiative (JTI), con particolare attenzione alla riduzione delle emissioni di CO2, NOx e inquinamento acustico. Al pari di Clean Sky JTI, Clean Sky 2 è un partenariato pubblico-privato (PPP) che coinvolge la Commissione europea, organizzazioni, imprese, centri di ricerca e università di tutta Europa. Lo strumento è finanziato con 1,75 miliardi di euro dall’UE nell’ambito del programma europeo per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020 e con 2,2 miliardi di euro dai soggetti che aderiscono all’iniziativa, per un investimento totale di circa 4 miliardi di euro. La Regione Campania è la prima in Italia ad aver siglato, su suggerimento del DAC, un accordo europeo di partenariato con Clean Sky.

Di recente, inoltre, l’amministrazione regionale ha dedicato al trasferimento tecnologico un avviso con una riserva di fondi per i progetti riguardanti le traiettorie RIS3 Campania. L’Avviso sostiene il finanziamento di studi di fattibilità̀ (Fase 1) e progetti di trasferimento tecnologico (Fase 2) promossi da imprese campane, nell’ambito delle aree di specializzazione della RIS 3 Campania, con una riserva di risorse finanziarie per le imprese afferenti all’area di specializzazione “Aerospazio”, in coerenza con gli obiettivi di Clean Sky 2. Agli inizi del 2019 sarà aperta una nuova consultazione per aggiornare le traiettorie tecnologiche.

Lascia un commento

20 + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.