Spara sotto casa della ex poi investe un poliziotto

60enne finge di arrendersi e sperona volante, bloccato dalla polizia

Napoli, 2 dicembre – Un 60enne a Napoli spara sotto la casa della ex, poi investe un poliziotto e viene arrestato per atti persecutori, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, violenza privata. Fermato da una pattuglia, ha finto di arrendersi e, quando i poliziotti sono scesi dalle auto, ne ha investito uno per poi speronare una delle volanti per aprirsi un varco, ma senza risultato.

L’uomo aveva sparato diversi colpi d’arma da fuoco quali avvertimenti per la sua ex compagna, che voleva interrompere ogni genere di rapporto con lui. La vittima ha denunciato che l’uomo, in passato, vista la sua volontà di interrompere ogni relazione con lui, manifestata più volte, la minacciava e la ricattava, fino all’epilogo di ieri.

Dopo averla chiamata al telefono, ha minacciato di morte lei, suo figlio e l’attuale compagno. Quando ha chiuso la conversazione, la donna ha udito diversi colpi d’arma da fuoco. La vittima ha deciso di denunciare tutto, rivolgendosi alla Polizia. Il poliziotto investito è stato medicato; guarirà in 7 giorni.

Lascia un commento

10 + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.