Stanziati 300mln per l’emergenza immigrazione.

Stanziati 300 milioni di euro per far fronte all’emergenza umanitaria per l’eccezionale afflusso dei nordafricani in Italia. L’ordinanza del presidende del Consiglio Mario Monti, Ministro dell’Economia e delle Finanze, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 10 gennaio.

Il capo della protezione civile e commissario delegato dell’emergenza immigrati, Franco Gabrielli, ha assegnato 10mln per fronteggiare gli oneri derivanti dall’accordo aprile 2011, tra Italia e Tunisia. Ricordiamo che l’accordo prevede l’accettazione da parte della Tunisia dei respingimenti immediati di chi sbarca in Italia. Chi si trova già in Italia invece, ha il permesso di soggiorno temporaneo per motivi umanitari e può liberamente circolare per sei mesi.

L’Italia fornisce alla Tunisia materiali per 100mln cosi divisi: sei imbarcazioni per il pattugliamento, dieci veicoli fuoristrada, apparecchiature elettroniche per il controllo notturno della navigazione. Non sono previsti pattugliamenti congiunti italo-tunisini al largo delle coste nordafricane. L’Italia, oltre ai citati rapporti bilaterali, si farà promotrice in Europa di un piano di credito allo sviluppo per 4 miliardi e mezzo di euro a favore della Tunisia.

Infine, il restante denaro stanziato per l’emergenza, verrà cosi ripartito: 4 milioni per fronteggiare le emergenze eventuali e 8 milioni per le indennità delle forze di polizia e dei vigili del fuoco impegnati nel soccorso umanitario.

Lascia un commento

16 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.