Cagliari-Napoli. Dopo l’eliminazione in Champions per gli Azzurri una sfida da sempre ostica

Squadre in campo alle ore 18 alla Sardegna Arena. I padroni di casa, che arrivano da quattro pareggi consecutivi, devono fare i conti con diverse assenze. Nel Napoli mini turnover da parte di Ancelotti

Dopo l’eliminazione in Champions League ad attendere il Napoli c’è il Cagliari al Sardegna Arena, in gara valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A. Sfida da sempre ostica quella coi rossoblù, vista anche la forte rivalità che esiste tra le due tifoserie. Gli Azzurri hanno vinto 9 degli ultimi 11 incontri di Serie A, quasi sempre però hanno dovuto soffrire. Difficile vincere in casa del Cagliari, nonostante le differenze sulla carta siano ampiamente a favore della formazione di Ancelotti. Il Napoli ci proverà, sia per lasciarsi alle spalle la delusione in campo europeo e sia per ristabilire il vantaggio di sei punti sull’Inter in chiave qualificazione alla prossima Champions League. Occhio però al Cagliari, che viene da quattro pareggi consecutivi, l’ultimo in rimonta con la Roma. La formazione di Maran, nonostante le diverse assenze, darà sicuramente filo da torcere agli Azzurri, che dovranno essere bravi ad esprimere il loro miglior potenziale.

Per quanto riguarda le formazioni il Cagliari deve rinunciare agli infortunati Castro e Pavoletti (ex della gara, ndr) e a Ceppitteli e Srna, entrambi squalificati. Dovrebbe recuperare invece Ionita, pronto a comporre il terzetto di centrocampo. Nel 4-3-1-2 di Maran in porta Cragno e difesa composta da Faragò a destra, Padoin a sinistra e in mezzo la coppia di centrali Pisacane-Klavan. A centrocampo terzetto composto da Ionita, Bradaric e Barella. Sulla trequarti Joao Pedro alle spalle di Sau e Cerri.

Mini turnover nel Napoli, avendo Ancelotti risparmiato molti elementi col Frosinone prima della gara con il Liverpool. Tra i pali ballottaggio tra Meret e Ospina. In difesa Albiol, non al meglio della condizione, potrebbe lasciare spazio a Maksimovic al fianco di Koulibaly, con Malcuit pronto ad andare a destra e Hysaj ad occupare la zona sinistra del campo. A centrocampo Allan potrebbe far coppia con Zielinski, con Callejon e Fabian ai lati. In attacco Insigne e Milik.

Probabili formazioni:

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Faragò, Pisacane, Klavan, Padoin; Ionita,Bradaric, Barella; Joao Pedro; Sau, Cerri. All: Maran

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Zielinski, Fabian; Insigne, Milik. All: Ancelotti

ARBITRO: Doveri della sezione di Roma

Lascia un commento

5 + 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.