Scafati, Via Mariconda tra disastri e degrado ambientale

via-maricondaI cittadini protestano. Raviotta: “Il Comune prenda provvedimenti”.

Anche e soprattutto nei mesi estivi, la periferia di Scafati è soggetta a continui ed innumerevoli disagi. A lamentarsi, questa volta, sono i cittadini di via Mariconda, una piccola frazione di periferia. Tra inquinamento generale, mancanza di acqua potabile, traffico e dissesto del manto stradale, i problemi sembrano farsi sempre più seri.  A parere di alcuni cittadini di questa zona, infatti, tutte le istituzioni sembrano essere totalmente disinteressate e le difficoltà sono ormai enormi e preoccupanti.

Michele Raviotta, presidente del CO.TU.CIT (Comitato per la Tutela del Citttadino) si è recato nei giorni scorsi nella zona degradata e, accertandosi delle raccapriccianti condizioni ambientali e stradali, ha affermato : “C’è un problema di degrado ambientale e di abbandono. Non ci sono spazi verdi e nessun tipo di provvedimento per riparare i palazzi ormai fatiscenti. I problemi per i cittadini sono, in primis, di incolumità fisica. Le strade sono dissestate, piene di buche, i palazzi sono ormai tutti rovinati. Il problema di manutenzione è di competenza del comune. Inoltre, sarebbe opportuna una derattizzazione e perciò sia l’ASL che il comune dovrebbero prendere dei provvedimenti. Il rischio per la salute dei cittadini è altissimo, in particolare per i bambini.”

Sempre continui e innumerevoli sono quindi gli sforzi di Michele Raviotta che, riferendosi successivamente alla problematica dei rifiuti, aggiunge : “I rifiuti vengono illegalmente scaricati in questa zona. Si chiede per questo l’intervento del Comune affinchè approvi l’installazione di telecamere per garantire la salvaguardia dell’ambiente”.

Oltre al problema del manto stradale, si aggiunge inoltre quello dei rifiuti che inevitabilmente produce un’infestazione di di topi, insetti e animali vari. A questo proposito, anche Amedeo Vitagliano, giovane vicepresidente di Sel dichiara: “Se proviamo a osservare la zona del centro sociale, ci accorgiamo sicuramente della presenza di questi animali che circolano giorno e notte soprattutto negli spazi utilizzati dai bambini. Mariconda ha bisogno di interventi costanti, non una tantum.”

Schietto e sfrontato, infine, l’intervento di Francesco Carotenuto, portavoce della Federazione della Sinistra Scafatese che aggiunge : “Per noi della Federazione della Sinistra, Scafati deve essere un tutt’uno. L’amministrazione – spiega Carotenuto – non è riuscita ad attutire il divario che esiste fra periferia e centro. Un progetto costruttivo, sarebbe quello di ridare parola ai cittadini. Si potrebbe per questo aprire un CAG e un centro di ascolto per venire incontro alle esigenze di tutti gli abitanti della frazione.”

Buona parte della Sinistra, quindi, si mostra attenta e fiduciosa, ma è inevitabile un intervento del Comune e delle istituzioni per risollevare almeno una piccola percentuale dei problemi che preoccupa, ormai da tempo, questo territorio.

Lascia un commento