Sci, Criterium Interappenninico: 350 giovani a Campitello Matese

Torna il grande sci nella stazione molisana.  Il Comitato Campano partecipa con uno squadrone di 63 sciatori per difendere il medagliere del 2018

Napoli, 3 febbraio – Si disputerà da lunedì 4 a venerdì 8 febbraio a Campitello Matese (CB) il Criterium Interappenninico per la categoria Children (13- 16 anni), organizzato dal un pool di sci club del COM (Comitato Molisano) e valido per l’assegnazione del Trofeo DGA funivie.

Il Comitato Campano nella scorsa edizione, a Cerreto Laghi (RE), si è classificato al 2° posto dopo il comitato Emiliano e si presenta quest’anno con una squadra di 63 atleti, tesserati per 8 sci club del CAM,  accompagnati da una ventina di allenatori, per difendere i successi ottenuti nel 2018.

In campo femminile, nel 2108, il CAM ha fatto la parte del leone, grazie a Michelle Valentini dello sci club Aremogna, che vinse i titoli in tutte le specialità nella categoria allievi e da Francesca Carolli del Sai Napoli, prima nello slalom, nel gigante e nella combinata nella categoria ragazzi.

Successi anche in campo maschile con Francesco Costanzo, del Sai Napoli, che portò al medagliere del CAM l’oro in gigante e un argento in combinata negli Allievi mentre nella categoria Ragazzi, Paolo Sanelli dello sci club Aremogna, conquistò un secondo posto sia in slalom, sia in gigante e un terzo posto nella combinata. Lo scorso anno, però non si riuscirono a disputare le gare di Supergigante e Skicross che gli e la classifica dei Comitati fu stilata con solo lo slalom e il gigante all’attivo.

Quest’anno la prima gara del programma è il gigante previsto lunedì 4, martedì 5 si gareggerà in slalom e mercoledì ci saranno le prove di SuperG che si disputerà il giorno successivo. Infine nella giornata di venerdì il Criterium si conclude con la prova di Skicross.

Parteciperanno alle gare oltre 350 atleti in rappresentanza di 12 regioni appenniniche, dalla Liguria alla Sicilia, al Criterium che è considerato, il campionato italiano degli Appennini che quest’anno si svolgerà sulle piste create dall’altoatesino Riccardo Plattner negli anni ’70 che oltre ad essere stato il direttore della stazione molisana per 25 anni, fu chiamato a disegnare le piste a Sarajevo per le Olimpiadi del  1984.

Lascia un commento

diciassette − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.