Adotta un filosofo, più di 80 scuole campane aderiscono al progetto di formazione

Le scuole della Campania rispondono all’appello dei filosofi campani

Napoli, 4 feffraio – Sono ottantadue le scuole superiori della Campania che hanno aderito ad Adotta un filosofo, il progetto di formazione, a cura di Massimo Adinolfi, organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival. L’iniziativa, inizialmente destinata a 60 scuole, ha dunque registrato un numero di domande di partecipazione superiore alle aspettative, tanto da spingere la Fondazione a coinvolgere altri filosofi, oltre i 22 che avevano già sposato il progetto.

Con 39 candidature, le scuole di Napoli e provincia hanno risposto con grande entusiasmo all’ironico appello lanciato dai testimonial Biagio De Giovanni, Aldo Masullo, Fulvio Tessitore, Vincenzo Vitiello, che insieme ad altri faranno visita agli studenti e alle studentesse per discutere del processo di costruzione politica dell’Europa e del suo avvenire. Un interesse dimostrato anche dagli istituti della provincia di Salerno con 19 scuole, seguita da quella di Caserta (12), Avellino (8), e Benevento (4).

“La partecipazione delle scuole è stata eccezionale, segno che c’è voglia di capire, di confrontarsi, di interrogarsi – sottolinea il curatore Massimo Adinolfi – Sono felice dell’attenzione prestata da professori e dirigenti scolastici, ma sono anche certo di quella degli studenti. Ed è un bel segnale che questa attenzione sia l’opera di tutti e di ciascuno, che sia rivolta all’Europa come luogo condiviso, in cui si incontrano identità, memoria e futuro della nostra vita pubblica”.

Le lezioni prenderanno il via lunedì 11 febbraio, e proseguiranno fino al 20 marzo secondo un calendario che sarà messo a punto dalla Fondazione Campania dei Festival entro la prossima settimana. A conclusione del ciclo di incontri, i ragazzi e le ragazze saranno chiamati a produrre –   singolarmente o in gruppi di due o tre studenti – un elaborato testuale o multimediale da sviluppare sulla base dei temi affrontati: ogni istituto invierà alla Fondazione Campania dei Festival il lavoro scelto per partecipare alla selezione finale.

Una commissione composta dagli stessi filosofi giudicherà i 6 migliori lavori. A tre studenti di ogni scuola vincitrice sarà offerta la possibilità di partecipare a un viaggio di istruzione presso le istituzioni dell’Unione Europea. I migliori lavori saranno premiati con una cerimonia pubblica: in quell’occasione tutti gli studenti coinvolti riceveranno una card, valida per due persone, che consentirà l’accesso gratuito a tutti gli spettacoli del Napoli Teatro Festival Italia e la possibilità, per un anno, di accedere gratuitamente alle mostre allestite presso il Madre – Museo d’Arte contemporanea Donnaregina.

Lascia un commento

14 − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.