“Enjoy Napoli”, il vademecum per turisti dedicato alla sicurezza. Per godere di Napoli in tutta tranquillità.

50mila vademecum dedicati alla sicurezza in città e 3mila cartine di Napoli arricchite con informazioni pratiche, numeri utili e suggerimenti per visitare il centro storico, questo il materiale, tradotto in più lingue, messo a disposizione dalla Camera di Commercio partenopea che, lo scorso 10 agosto, in collaborazione con l’Autorità Portuale presso la stazione marittima, ha presentato il progetto “Enjoy Napoli”.

“L’iniziativa è rivolta ai turisti, in particolare ai crocieristi”, ha spiegato il presidente della Camera di Commercio Maurizio Maddaloni, “è un’attività di assistenza e comunicazione semplice ed efficace”.

Un’ottima idea secondo noi. Informare è uno dei modi migliori per assistere i turisti e facendolo in modo basilare, dando loro indicazioni chiave, quelle che i padroni di casa conoscono, e che sulle guide turistiche ufficiali non sempre si trovano, è assolutamente favorevole a costruire l’immagine di una città che cura i suoi ospiti.

Nel vademecum, infatti, ai viaggiatori, vengono dati consigli pratici su come muoversi tra le vie di Napoli e tra questi, uno dei punti che ha suscitato scalpore e creato polemiche, è quello che, senza mezzi termini, suggerisce di: “Non ostentare inutilmente denaro, gioielli o fotocamere”, al fine di non attirare l’attenzione ed incorrere in furti o scippi.

A noi questa completezza d’informazioni è piaciuta, riteniamo che non getti fango, anzi, essere pragmatici mettendo in luce anche i possibili rischi, permette ai visitatori di prendere coscienza della realtà e poter evitare spiacevoli avventure. Un villeggiante informato riesce a godersi pienamente la vacanza e la reputazione di un luogo, quando tutto funziona bene, può decisamente migliorare.

E poi, non sottovalutiamo mai il potere del passa parola, oggi più che mai amplificato anche dalla rete e dai social network. Un turista, quando rientra a casa, racconta sempre la sua esperienza di viaggio, meglio di un tour operator, libero da condizionamenti, descrive il soggiorno da un punto di vista emozionale, ma anche pratico, fino alla parte logistica.

Gli infopoint distribuitivi, “Finalmente anche a Napoli”, come ha sottolineato il presidente di Federalberghi Napoli, Salvatore Naldi, durante l’inaugurazione il 10 agosto scorso, sono locati in punti strategici e stanno lavorando ad un buon ritmo. Quattro in totale: alla stazione marittima, al Duomo, in Galleria Umberto I ed in Piazza Bovio.

Con questa iniziativa facciamo sistema“, queste le parole di apprezzamento verso il progetto espresse dal presidente Naldi, “dobbiamo essere in grado di far crescere il turismo per il quale siamo in attesa della legge regionale“.

Il progetto “Enjoy Napoli” sta funzionando ed a Napoli, gli addetti ai lavori hanno tutti il desiderio e la voglia di mantenere alto il livello di gradimento, quindi ben vengano le iniziative e che queste restino per sempre: “Always“, aggiungiamo noi, “Enjoy Napoli“.

Lascia un commento

sedici + 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.