Napoli-Torino 0-0. Attaccanti Azzurri ancora a secco di gol

Al San Paolo il posticipo della 24esima giornata con i granata finisce in parità. La formazione di Ancelotti, nonostante il dominio, non riesce a trovare il gol anche per merito del portiere avversario. Nel quarto d’ora finale poi ci si mette anche il palo a stoppare una bella conclusione di Insigne

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (69′ Mertens), Allan, Ruiz (70′ Verdi), Zielinski; Insigne, Milik. All: Ancelotti.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Rincon (55′ Meite), Ansaldi (78′ Parigini), Aina; Berenguer (63′ Baselli), Belotti. All: Mazzarri.

ARBITRO: Fabbri.

Il posticipo della 24esima giornata del campionato di Serie A tra Napoli e Torino finisce 0-0. Al San Paolo partita dominata per gran parte del tempo dalla formazione di Ancelotti, a cui è mancata la cosa più importante: il gol. Un risultato questo che certifica la difficoltà che da qualche tempo a questa parte attraversano gli attaccanti del Napoli. Non un problema di forma viste le occasioni create, ma di determinazione. Al Napoli sembrano mancare le giuste motivazioni in campionato, perché come si è visto giovedì scorso con lo Zurigo in campo europeo i gol arrivano e come. E così, come era successo nella partita con la Fiorentina, il portiere avversario è diventato l’eroe della serata per le tante parate fatte. Nel finale di gara Sirigu poi viene aiutato anche dal palo, sul quale sbatte una bella conclusione di Insigne.

Ancelotti a inizio partita da un segnale chiarissimo alla squadra: il campionato non si abbandona. Così il tecnico cambia solo due uomini rispetto alla gara di Zurigo: Ospina al posto di Meret e sulla corsia sinistra Hysaj per Ghoulam. Mazzarri invece ritrova Nkoulou, rientrante dalla squalifica, e schiera Berenguer alle spalle di Belotti. Dopo un primo quarto d’ora di sostanziale equilibrio il Napoli cresce e inizia a creare tante palle gol. Almeno sei le occasioni di andare in rete per gli Azzurri, di cui ben quattro capitano sui piedi di Milik. Il polacco due volte non riesce a correggere in rete gli assist di Zielinski e Fabian Ruiz, mentre sul cross di Hysaj la conclusione dell’attaccante è fuori di poco ed è poi centrale la conclusione su cross di Zielinski. Poco dopo ci prova anche Insigne, ma il nuovo capitano (dopo l’addio di Hamsik, ndr) si fa ipnotizzare da Sirigu. Allo scadere del primo tempo ci prova Fabian Ruiz con un sinistro al limite dell’area, Moretti devia in angolo. Il Torino non riesce quasi mai ad arrivare dalle parti di Ospina. L’occasione migliore per i granata capita a Rincon, che trova ad ostacolarlo un ottimo Koulibaly.

Nella ripresa il copione non cambia. L’occasione più clamorosa arriva al 74′, quando Insigne lascia partire uno dei suoi tiri a giro: la palla si stampa sul palo. Nel finale Ancelotti manda in campo anche Mertens e Verdi, ma il gol non arriva. Al San paolo finisce in parità e per il Napoli è il terzo 0-0 nelle ultime quattro partite di campionato.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

2 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.