Johnny Depp, divo perbene. In Italia sarà a Firenze, Palermo e a Salerno.

Dopo le ultime notizie che avevano riguardato la sua rottura con Vanessa Paradis – attrice e modella francese e compagna di una vita – Johnny Depp torna a far parlare di sé per lo stratosferico ingaggio di – pare – oltre 60 milioni di euro, per il prossimo capitolo della saga dei Pirati dei Caraibi, quinto della serie di film del capitano Sparrow, che a partire da La maledizione della prima luna del 2003 continuano a sbancare i botteghini.

Il divo, che a detta degli italiani che hanno avuto modo di conoscerlo viene definito cordiale e “perbene”, smentisce lo stereotipo di egocentrismo hollywoodiano. Addirittura la storia dell’incontro tra l’anima eccentrica di Depp e il ristoratore veneziano Cristiano Vitale in occasione delle riprese di The Tourist, è l’oggetto di un cortometraggio della già più volte premiata Alessandra Cardone, che sarà presentato a Venezia a fine agosto alle Giornate degli Autori.

Del progetto è stato già informato l’attore, ma sembra non aver ancora dato segni di apprezzamento.

Persino le fresche affermazioni di Woody Allen che lamentano l’assurda e inopportuna manica larga per i compensi degli attori, stridenti con le ristrettezze economiche dei tempi che corrono, sembrano capitare non a caso. Ma i rumors attestano che la cifra del cachet in questione, sarà utilizzata da Depp per la realizzazione tanto agognata della trasposizione cinematografica del romanzo di Nick Tosches su Dante Alighieri.

Le ipotesi che il film venga girato interamente in Italia, vedono sicuramente Firenze e Palermo come città predilette, dove il protagonista Nick Tosches (interpretato dallo stesso Depp), critico dantesco, dovrà attestare l’autenticità di un insolito manoscritto della Divina Commedia. Molto probabilmente per le scene di ambientazione medioevale con Dante protagonista, potrebbero venire utilizzate come location le Grotte di Pertosa in provincia di Salerno, in cui già da tempi immemori viene spesso recitato L’inferno.

Staremo a vedere se le impressioni del popolo campano sull’affabilità del signor D saranno positive quanto quelle dei veneziani.

Intanto che aspettiamo l’uscita del suo prossimo film The lone ranger, prevista per il 2013, potremo seguire i lavori di Depp al festival di Toronto, dove parteciperà con West Memphis 3.

 

Lascia un commento