Gli autisti Ncc in fila per chiedere il reddito di cittadinanza

Nuove regole ‘danneggiano categoria’, inscenata una provocazione anti Governo

Napoli, 13 marzo – Decine di autisti in fila davanti ad un ufficio postale di Napoli nei pressi della sede della giunta regionale della Campania per chiedere il Reddito di Cittadinanza. E’ la protesta rivolta al Governo dei conducenti NCC che, in tutta Italia sono scesi in piazza per chiedere che venga rivisto il nuovo regolamento che, secondo i rappresentanti di categoria, danneggia il servizio da loro offerto.

Siamo qui sotto il palazzo della Regione Campania – ha spiegato Gennaro Lametta, coordinatore Interprovinciale Federnoleggi – per chiedere al presidente De Luca che si è dimostrato sensibile alla nostra vertenza, di intervenire in ambito della Conferenza Stato Regioni, per chiedere le adeguate giuste modifiche al regolamento che così come varato mette spalle al muto gli Ncc in Italia come in Campania dove sono circa 10mila addetti hanno trovato collocazione lavorativa”. Durante la protesta i manifestati hanno formato provocatoriamente, per alcuni minuti, una lunga fila davanti all’ufficio postale.

Lascia un commento

quattordici + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.