La Campania a Vinitaly: presentato a Milano programma di eventi

Sannio Falanghina Città Europea del Vino, le attività in programma

La Campania porta a Vinitaly l’immenso patrimonio enologico della regione. Questa mattina, presso lo Spazio Campania di Milano, Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta e vice presidente Unioncamere, Tommaso Luongo per AIS Campania, Filippo Diasco, Direttore Generale Politiche Agricole della Regione Campania, de simone, e Franco Alfieri, Consigliere del Presidente della Regione Campania per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Caccia e Pesca, hanno illustrato i dettagli della presenza di Regione Campania e Unioncamere presso il salone internazionale del vino di Verona, in programma dal 7 al 10 aprile.

Oltre 200 aziende presenti e numerosi momenti di approfondimento sulle diverse aree viticole della regione, ormai tra le più importanti d’Italia per qualità di vini prodotti: Masterclass con giornalisti di rilievo internazionale sui vini vulcanici, i vini dell’Appennino campano, i vini della Dieta Mediterranea, i vini dei Borbone, seminari sui vigneti storici ed eroici, biodiversità, sostenibilità, innovazione in Campania, la bellezza dei paesaggi del vino in Campania, degustazioni a cura di AIS Campania, Premio Fotografico “Paesaggio di…vino”, Concorso enologioco Lucio Mastroberardino, “Eruzioni del gusto” al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, degustazione a cura dell’associazione nazionale “Le Donne del Vino”, degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia campana, presentazione della Carta dei Vini dei Parchi nazionali della Campania e momenti organizzati dai Consorzi. Spazio anche agli incontri B2B, dove le aziende incontreranno buyers ed operatori commerciali di settore.

Particolarmente rilevante a Vinitaly sarà la presenza di Sannio Falanghina Città Europea del Vino: il presidente del Consorzio di Tutela Vini del Sannio, Libero Rillo, il vice presidente della Commissione Agricoltura, Erasmo Mortaruolo, il Consigliere del Presidente della Regione Campania per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Caccia e Pesca Franco Alfieri e l’Assessore regionale alla formazione Chiara Marciani, hanno illustrato le attività in programma per l’occasione per valorizzare il comparto vinicolo del Sannio che, da solo, rappresenta il 50% della produzione di vino campano: 120 eventi organizzati dai Comuni, progetti dedicata a sostenibilità, urbanistica, modernità in agricoltura e per il bassissimo impatto ambientale. L’Assessore Marciani ha lanciato l’Accademy del Vino, ovvero un polo di alta formazione per la creazione di figure professionali sull’agricoltura 4.0, dalla sostenibilità all’efficientamento energetico e alla modernizzazione delle aziende agricole.

A suggellare l’importanza del riconoscimento ricevuto da RECEVIN – European Network of Wine Cities, il logo di Sannio Falanghina Città Europea del Vino presentato per l’occasione, donato da Mimmo Paladino a testimonianza del legame che lega l’artista al suo territorio d’origine.

Lascia un commento

nove + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.