Chievo-Napoli 1-3. La formazione veneta finisce in B dopo 11 anni consecutivi nel massimo campionato

Al Bentegodi per il Napoli gol di Koulibaly (doppietta) e Milik. Il Chievo risponde nel finale con la rete di Cesar. La formazione di Ancelotti rinvia la festa scudetto della Juve

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Andreolli, Cesar, Barba; Hetemaj, Dioussé, Giaccherini; Vignato (22′ st Leris); Stepinski (35′ st Kiyine), Meggiorini (29′ st Grubac). All: Mimmo Di Carlo

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Callejòn (36′ st Verdi), Zielinski, Ruiz (28′ st Younes), Insigne (22′ st Allan); Mertens, Milik. All: Carlo Ancelotti

MARCATORI: 15′ pt Koulibaly (N), 19′ st Milik (N), 36′ st Koulibaly (N), 45′ st Cesar (C)

ARBITRO: La Penna di Roma

Dopo le ultime uscite deludenti ci si aspettava un cambio passo dal Napoli e così è stato: 3-1 al Chievo con doppietta di Koulibaly e la zampata da fuori area di Milik. Con questa vittoria gli Azzurri rinviano la festa scudetto della Juve e mandano la formazione veneta in serie B dopo 11 anni nel massimo campionato. Un successo che fa morale ed è un bel segnale in vista del ritorno dei quarti di finale di Europa League con l’Arsenal. Chiaramente con i Gunners sarà tutta un’altra partita, ma per il Napoli era importante rialzarsi dopo alcune uscite a vuoto (con Empoli e Genoa). Oltretutto Ancelotti ha avuto modo di provare un nuovo modulo, un 4-2-3-1 molto offensivo con Milik, Mertens, Insigne e Callejon. Probabile che tale modulo venga riproposto nela gara di coppa. Il Napoli deve avere il coraggio di osare e Ancelotti che è allenatore di esperienza questo lo sa.

Al Bentegodi il Napoli spinge in attacco sin dai primi minuti di gioco. Dopo alcune buone occasioni gol fallite da Zielinski e Mertens, a metterla in rete ci pensa Koulibaly sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo poco il Napoli ha l’occasione di raddoppiare con Chiriches, ma il difensore impatta con la fronte e spedisce la palla lontano dai pali. Al 26′ altra occasione per il Napoli con Milik da posizione molto defilata, palla oltre la traversa. Al 40′ Insigne conclude a giro dopo aver ricevuto da Mertens e la palla è deviata in angolo da Dioussé. Nel finale del primo tempo ci prova anche Fabian Ruiz a iscriversi tra i marcatori, il suo sinistro dalla distanza esce di poco a lato.

Il Chievo nei primi minuti del secondo tempo è più reattivo, ma la fiammata dei gialloblù non dura molto. Al 64′ il Napoli raddoppia con un tiro da fuori area di Milik e a quel punto Ancelotti decide di iniziare a fare un po’ di cambi per dar fiato a qualcuno dei suoi giocatori. Dal campo escono Insigne e Fabian Ruiz per far posto ad Allan e Younes. Il Napoli controlla senza problemi e all’81’ trova anche il 3-0 con Koulibaly, bravo a farsi trovare nel posto giusto per sfruttare una respinta errata di Sorrentino. La rete del Chievo arriva a pochi secondi dalla fine della gara con Cesar, libero di saltare di testa sul tiro dalla bandierina di Depaoli.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

5 − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.