Nel centro storico di Napoli, il Presepe di Pasqua

Folla visitatori per ‘quadri’ su passione e resurrezione presso la chiesa di San Nicola alla Carità

Napoli, 21 aprile – Migliaia di turisti stanno affollando i locali sotterranei della chiesa di San Nicola alla Carità, nel cuore di Napoli (via Toledo 376), per visitare il ‘presepe di Pasqua’. L’idea è del parroco, padre Mario Rega, che ha aperto al pubblico una parte del percorso presepiale creato mezzo secolo fa dall’artigiano Giuseppe Russo, che creò centinaia di statue per raffigurare l’intera vita di Gesù, non solo la Natività.

In questi giorni, dunque, e fino al 28 aprile, devoti e visitatori possono ammirare i ‘quadri’ relativi alla Pasqua, dall’istituzione dell’Eucaristia fino alla crocefissione e alla resurrezione, passando per la condanna di Pilato, la via crucis e altre scene ancora.

Un presepe artistico, dunque, che la parrocchia offre in visione a napoletani e turisti “per una forma di catechesi semplice ma che ci auguriamo produca frutti spirituali”, sottolinea padre Rega, come nella missione della congregazione dei Pii Operai Catechisti Rurali cui è affidata la parrocchia.

Lascia un commento

3 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.