Spari a piazza Nazionale: tre feriti, una bimba di 4 anni è grave

In gravi condizioni un pregiudicato di 32 anni

Napoli, 3 maggio – Tre persone, tra la quali una bambina di 4 anni, sono state ferite a Napoli da colpi di arma da fuoco sparati tra la folla poco prima delle 17.30, all’angolo tra piazza Nazionale e via Polveriere, periferia orientale. La bambina è stata ferita gravemente. “Un proiettile le ha attraversato i polmoni da destra a sinistra, senza però ledere il cuore – ha detto all’ANSA il dg del “Santobono”, Anna Maria Minicucci – conficcandosi tra le costole”. La piccola non è in pericolo di vita e si sta procedendo a stabilizzarla, in attesa dell’ intervento chirurgico. La bambina era insieme alla nonna, di 50 anni, colpita ad un gluteo da un proiettile.

Sono molto gravi le condizioni di un pregiudicato di 32 anni, Salvatore Nurcaro, con diversi precedenti penali, del quartiere San Giovanni a Teduccio. La Polizia sta ricostruendo i suoi collegamenti. L’uomo è stato colpito da sei proiettili ed è stato trasportato all’Ospedale “Loreto Mare”. Nurcaro è crollato a terra davanti alla vetrina di un bar, i cui tavolini hanno tracce di sangue. Tutt’intorno, a terra, vi sono numerosi bossoli. La piazza e le strade limitrofe, Via Polveriera, via Acquaviva, erano affollate di gente. Un’auto ‘Mitsubishi’ presenta i fori di due colpi di pistola in uno sportello e sul tettuccio. In piazza Nazionale sono giunti i parenti di Nurcaro, che poi si sono trasferiti al “Loreto Mare”.

Lascia un commento

14 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.