Terra Felix, avviso pubblico per la co-progettazione di servizi sociali

Utilizzo dell’area sequestrata e restituita al comune e denominata “Terra Felix”

San Giorgio a Cremano, 3 maggio – Un avviso pubblico per individuare soggetti partner del Comune nella co-progettazione di interventi per l’utilizzo del compendio denominato “Terra Felix”. Si tratta di uno spazio di oltre cinquantamila metri quadrati tra via Manzoni, via Pini di Solimena e via Cupa Mare, che potrà essere adibito, anche parzialmente, ad attività di tipo sociale. Si tratta di uno spazio che solo di recente è entrato nella piena disponibilità dell’Ente, dopo essere stato sequestrato dalla magistratura ai precedenti proprietari, che avevano realizzato opere abusive.

L’avviso pubblico è rivolto esclusivamente a soggetti del terzo settore che manifestino la disponibilità a collaborare per la co-progettazione di interventi per l’utilizzo successivo del compendio “Terra Felix” affinché al suo interno vengano effettuate prioritariamente attività di carattere sociale rivolte alle fasce svantaggiate della popolazione. Le attività avranno come vincolo temporale quello legato alle decisioni dell’Autorità Giudiziaria che stabilirà se il bene resterà di proprietà dell’Ente o tornerà nella disponibilità dei precedenti proprietari.

Le risorse per l’effettuazione delle attività proposte saranno integralmente a carico dei soggetti istanti. Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria all’interno del complesso dovranno essere in ogni caso approvati dall’Ente. Possono inoltrare la domanda in risposta al presente avviso pubblico esclusivamente enti pubblici, soggetti del Terzo settore, come definiti ai sensi del D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo Settore”, che potranno richiedere di visitare la struttura entro quindici giorni dalla scadenza del presente avviso. Gli enti dovranno avere un’esperienza in attività di valorizzazione di beni pubblici di almeno 12 mesi nell’ultimo triennio.

Tutti i soggetti richiedenti parteciperanno alla coprogettazione degli interventi insieme al Dirigente del Settore. Il progetto finale sarà approvato con proprio atto determinativo dal Dirigente, al fine di essere sottoposto al vaglio della Giunta Comunale. Eventuali successivi affidamenti di specifiche attività avverranno ai sensi del Codice degli Appalti.

“La situazione attuale – spiega il sindaco Giorgio Zinno – fa ritenere il nostro territorio pronto a sviluppare forme istituzionalmente innovative nella gestione, sviluppo e promozione dei servizi rivolti alla collettività, fondate sulla condivisione delle responsabilità, delle risorse e delle competenze fra pubblico e privato. Per questo abbiamo voluto coinvolgere il terzo settore per trovare modalità condivise di utilizzo di un bene così importante in attesa dell’ultimo grado di giudizio.

Ida Sannino assessore al Patrimonio: “Con l’avviso pubblico coniughiamo partecipazione dal basso, utilizzo di beni pubblici e promozione della legalità. Diamo, quindi, vita ad un percorso virtuoso che consentirà alla cittadinanza di fruire di un enorme spazio a verde. Auspichiamo che giungano molte proposte dal terzo settore, non solo locale.”

Lascia un commento

5 + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.