Il Napoli Teatro Festival Italia per le Universiadi: il programma degli spettacoli e concerti

Tra i protagonisti Roberto De Simone e Raffaello Converso, M’Barka Ben Taleb, Peppe Servillo e gli Avion Travel, Alice, Capone & Bungtbangt con Solis String Quartet e Iaia Forte, l’Orchestra di Piazza Vittorio, Chiara Civello

Il Napoli Teatro Festival Italia in campo per l’Universiade: nei giorni della competizione internazionale, riservata agli atleti universitari provenienti da ogni parte del mondo, che si terrà dal 3 al 14 luglio a Napoli, la programmazione del NTFI 2019 riserva tante iniziative ai team dei 127 Paesi partecipanti e al pubblico. Il Festival- organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival – propone una selezione di spettacoli ambientati in luoghi di particolare suggestione. Da Palazzo Reale di Napoli alla Chiesa di Santa Maria della Colonna, e ancora dal Belvedere di San Leucio all’Abbazia di Loreto a Mercogliano: gli spettacoli del NTFI programmati per l’Universiade 2019 animeranno diversi luoghi in tutto il territorio della Regione.

Sport e cultura insieme, dunque, per tredici eventi del Festival proposti al pubblico del Napoli Teatro Festival e agli atleti della competizione. Tra i tanti artisti protagonisti delle serate, anche Roberto De Simone e Raffaello Converso, M’Barka Ben Taleb, Peppe Servillo e gli Avion Travel, Alice, Capone & Bungtbangt con Solis String Quartet e Iaia Forte, l’Orchestra di Piazza Vittorio, Chiara Civello.

Gli eventi programmati partono il 4 luglio, alle ore 22, al Cortile d’Onore di Palazzo Reale con Voci del Mediterraneo, arrangiamenti e direzione musicale di Carlo Morelli, con il coro della città di Napoli e M’Barka Ben Taleb. Uno spettacolo che parla del capoluogo partenopeo attraverso le note degli autori della tradizione, valorizzando anche il profondo connubio culturale e musicale tra Tunisia e Napoli. Il 6 luglio nel Giardino Romantico di Palazzo Reale, sarà la volta di Ficufresche con Immacolata Argiento (voce e percussioni) e Maura Sciullo (voce e percussioni), uno duo femminile con un repertorio che riprende il canto a distesa e soprattutto recuperando le sfumature più tradizionali del canto contadino. Il 7 luglio ore 21 nella Chiesa di Santa Maria della Colonna sarà la volta di Canti e suoni della dimenticanza di Raffaello Converso con le orchestrazioni di Roberto De Simone, un progetto antologico comprendente un arco musicale che spazia da cinquecentesche villanelle della «Napoli gentile» fino all’approdo digiacomiano.

Ancora il 7 luglio ore 21 al Belvedere di San Leucio è previsto Avion Travel – Privè: a distanza di 15 anni dal loro ultimo album di inediti Poco Mossi gli altri Bacini, gli Avion Travel tornano con un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo dei loro inizi.

Sempre il 7 luglio ore 22 nel Cortile d’Onore di Palazzo Reale va in scena V Viaggio Barocco, soggetto, coreografia e regia di Angelo Smimmo, una rappresentazione ibrida tra opera, danza e teatro, che mette in scena le vicissitudini di due coppie occidentali in crisi, di estrazioni sociali diverse ma con problematiche analoghe, che fanno da specchio alla crisi tra i due emisferi del nostro pianeta. Si prosegue l’8 luglio ore 21.30 al Cortile d’Onore di Palazzo Reale con Viaggio in Italia, concerto di Alice, che interpreta brani di Franco Battiato, Juri Camisasca, Lucio Dalla, Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori, Mino Di Martino, Ivano Fossati, Francesco Guccini, Giorgio Gaber, Claudio Rocchi, Giuni Russo e Alice.

Al Giardino Romantico di Palazzo Reale il 9 luglio ore 22.30, è previsto il concerto di Fabiana Martone, interprete dalla voce duttile e ricca di sfumature. Mentre dal 9 al 13 luglio nel Cortile d’Onore di Palazzo Reale sarà la volta di Sala d’attesa, per la regia di Ettore De Lorenzo, che presenta quattro momenti in cui tornare a discutere guardandosi negli occhi. In ognuna delle sale d’attesa, prende forma una trama diversa, fatta di musica, parole e immagini. Si continua il 10 luglio ore 22 nel Cortile d’Onore di Palazzo Reale con Strativari: due gruppi musicali diversi per vocazione e storia, Capone & BungtBangt e Solis String Quartet, collaborano con la preziosa complicità teatrale di Iaia Forte, per realizzare uno spettacolo che celebra l’immagine di una Napoli multiforme. L’11 luglio sempre alle 22.30 si continua nel Giardino Romantico di Palazzo Reale con The Funkin’ Machine, un progetto di Paolo Petrella, Roberto Porzio e Andrea de Fazio, dedicato al recupero delle autentiche sonorità del funk anni ‘60-’70. E ancora, il 12 luglio ore 21, l’Orchestra di Piazza Vittorio sarà protagonista de L’isola di legno, risultato di un lavoro che dura da diciassette anni: l’Orchestra si basa sul viaggio dei musicisti dalla terra nativa verso Roma, sul loro incontro e su quello dei loro repertori. Sempre il 12 luglio ore 22.30, il Giardino Romantico di Palazzo Reale accoglie il concerto di Uanema Swing Orchestra: una delle formazioni più brillanti del panorama italiano trascinerà il pubblico nelle ballroom negli anni ’30 ad Harlem, a Chicago o a New Orleans attraverso il ritmo coinvolgente dello swing, tra vecchie ballads, languidi blues e balli scatenati.

La programmazione per L’Universiade si chiude il 14 luglio ore 22.30, ancora nel Giardino Romantico di Palazzo Reale, con il concerto di Italian Surf Academy. Con questo lavoro Marco Cappelli, chitarrista onnivoro e raffinato, propone un viaggio per suoni ed immagini nell’atmosfera vintage dei favolosi anni ’60 e ’70, con le immagini di VJ Lapsus (aka Andrea Pennisi) e la voce di Chiara Civello come ospite della serata.

Lascia un commento

sedici − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.