Calcio, Fernando Llorente è del Napoli

L’ex Juve, 34enne svincolato, dopo l’esperienza al Tottenham firma un contratto biennale con la SSC Napoli

Fernando Llorente è ufficialmente un nuovo calciatore del Napoli. Il 34enne ex Juve, dopo le visite mediche superate nei giorni scorsi, ha firmato con la SSC Napoli un contratto biennale da 2,5 milioni a stagione più eventuali bonus. L’attaccante torna in Italia da svincolato dopo l’esperienza in Premier League con il Tottenham, con il quale nella scorsa stagione ha raggiunto la storica finale di Champions poi persa 2-0 a Madrid con il Liverpool. Il primo a dare il benvenuto a Llorente è stato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis con un tweet sul proprio profilo: “Benvenuto Fernando”. “Sono molto felice di iniziare questa nuova avventura con la squadra del Napoli! – ha scritto in un tweet Llorente –. Sicuramente ci aspettano grandi momenti da vivere insieme, ed io farò del mio meglio per raggiungere tanti obiettivi importanti. Ringrazio i tifosi per l’affetto che mi avete dimostrato #ForzaNapoli”.

Llorente è nato a Pamplona il 26 febbraio del 1985. In 10 anni con la maglia dell’Athletic Bilbao colleziona circa 320 presenze mettendo a segno 100 gol tra coppe e campionato. Nel 2013 va alla Juventus, con la quale vince due scudetti. Dopo l’esperienza bianconera torna in Spagna indossando la maglia del Siviglia. Con gli andalusi vince l’Europa League nella stagione 2015/2016. Successivamente in oltremanica veste le maglie di Swansea prima e Tottenham poi. Con la squadra londinese Llorente si rende protagonista soprattutto in Champions League, segnando il gol decisivo per andare in semifinale. Il Tottenham arriverà poi in finale, dove sarà sconfitto dal Liverpool. Con la maglia della nazionale maggiore spagnola, con la quale si è laureato campione del mondo in Sudafrica nel 2010 e campione europeo due anni dopo in Ucraina, Llorente vanta 24 presenze e 7 gol all’attivo.

Llorente è alto 1,95 metri per 90 kg. Vista la stazza è stato ingaggiato per portare peso ed esperienza nell’attacco del Napoli, dove verrà impiegato da Ancelotti principalmente come vice Milik. Si tratta di un giocatore integro fisicamente e che si pensa possa dare un notevole contributo alla squadra, sia dal punto di vista tecnico perché ha caratteristiche diverse rispetto agli altri attaccanti del Napoli, sia dal punto di vista della mentalità e del carattere.

Lascia un commento

12 + nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.