Whirlpool annuncia la cessione della sede di Napoli

Sindacati, atto unilaterale grave e offensivo, intervenga il Governo

Roma, 17 settembre – Al tavolo sulla vertenza Whirlpool che si è svolto al Mise l’ad Luigi La Morgia ha annunciato che domani l’azienda avvierà la cessione del ramo d’azienda per la sede di Napoli. Lo si apprende da fonti presenti al tavolo. L’unica soluzione per lo stabilimento è l’individuazione di un nuovo partner – ha continuato La Morgia – che è stato individuato in Passive refrigeration solutions (Prs).

Una decisione “per noi offensiva. Essa prevederebbe un confronto tra le parti, ma non mi sembra ne abbiate intenzione. Vi invito ad avere rispetto per i lavoratori”. Così Barbara Tibaldi, della segreteria della Fiom Cgil.

“Un atto unilaterale molto grave, chiediamo al Governo di passare dalle parole ai fatti per impedire la dismissione del sito campano, che non solo colpisce centinaia di famiglie ma prelude a un più generale disimpegno della multinazionale dall’Italia, in spregio all’accordo firmato meno di un anno fa”. Così Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile del settore elettrodomestici.

Lascia un commento

sei + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.