Lecce-Napoli. Azzurri a caccia della terza vittoria in campionato

Squadre in campo quest’oggi alle ore 15 allo Stadio Ettore Giardiniero – Via del Mare di Lecce. La formazione di Ancelotti dovrebbe scendere in campo con ben 8 cambi rispetto alla partita di Champions con il Liverpool

Dopo la splendida vittoria con gli inglesi nella massima competizione europea per il Napoli, che affronta quest’oggi il Lecce in trasferta, è tempo di tornare a concentrarsi sul campionato. Gli Azzurri sono a caccia della terza vittoria in campionato in quella che è la prima di tre sfide con formazioni medio-piccole (poi arriveranno Cagliari e Brescia al San Paolo, ndr). Fondamentale conquistare già oggi i tre punti per tenere il passo di Juve e Inter, entrambe vincenti con Hellas Verona e Milan. Il rischio è che la distanza con bianconeri e nerazzurri diventi troppo ampia e si venga tagliati fuori anzitempo dalla lotta scudetto. Sulla carta non dovrebbero esserci problemi, vista la superiorità tecnica della formazione di Ancelotti, ma la partita è comunque insidiosa per il fattore ambientale. Lo Stadio Ettore Giardiniero sarà probabilmente una bolgia e i giocatori di Liverani vorranno fare una bella figura davanti al proprio pubblico, consapevoli di non aver poi molto da perdere. Insomma il successo con il Liverpool è da archiviare anche nella mente oltre che nei muscoli: con il Lecce le possibilità di vittoria sono alte, a patto che il Napoli si presenti all’appuntamento concentrato, perché una squadra che vuole puntare allo scudetto deve essere cosciente che non esiste altra alternativa al cercare di vincere tutte le partite.

Per quanto riguarda le formazioni Liverani dovrà fare a meno di Fiamozzi, Meccariello e dell’Orco. Difesa formata da Rossettini e Lucioni al centro con Rispoli a destra e Calderoni a sinistra. A centrocampo Majer, Tachtsidis e Tabanelli mentre in attacco ci sarà Mancosu alle spalle delle due punte Babacar e Falco.

Ancelotti nel Napoli dovrebbe cambiare ben 8 giocatori rispetto alla gara con il Liverpool. Il turnover ha la doppia valenza di far giocare chi si presume abbia più forze e quella di tenere tutti sulle spine, lanciando il messaggio che nessuno deve sentirsi intoccabile. Con ogni probabilità in porta ci sarà Ospina e la difesa sarà formata da Maksimovic e Koulibaly al centro con Malcuit e Ghoulam ai lati. A centrocampo Zielinski ed Elmas con Callejon e Insigne sulle fasce. In attacco Lozano (o Llorente) e Milik.

Probabili formazioni:

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar. All. Liverani

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Zielinski, Elmas, Insigne; Lozano, Milik. All. Ancelotti

ARBITRO: Piccinini della sezione di Forlì

Lascia un commento

4 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.