Lancette indietro di un’ora, si torna all’ora solare

Cambio dell’ora nella notte fra sabato 26 e domenica 27 ottobre. Dalle 3 si passerà alle 2 e quindi all’ora solare

Nella notte tra sabato 26 e domenica 27 ottobre si torna all’ora solare. Le lancette dell’orologio passeranno alle 3 di notte di sabato indietro di un’ora e indicheranno le 2. L’ora solare resterà in vigore fino al 29 marzo 2020, poi, nel corso dell’anno successivo, ciascun Stato membro dell’Ue potrà decidere se mantenerla o meno.  Gli Stati membri che decidono di mantenere l’ora legale dovrebbero cambiare le lancette dell’orologio per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre quelli che preferiscono mantenere l’ora solare dovrebbero farlo l’ultima domenica di ottobre 2021.

La modifica dell’ora fu introdotta per decreto regio nel 1916 come misura di guerra e poi adottata in maniera non continuativa nel secolo. Ufficialmente è legge europea dal 1996. In Italia, Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha stimato che dal 26 marzo al 29 ottobre 2017 l’Italia abbia risparmiato complessivamente 567 milioni di kilowattora. È il consumo medio annuo di elettricità di oltre 200 mila famiglie.

Di sicuro domani, domenica 27 ottobre, avremo un’ora di tempo in più per dormire. Poi nei giorni seguenti l’organismo avrà bisogno di assorbire il cambiamento e potrebbero insorgere lievi disturbi come stanchezza, sbalzi di umore, cefalea. Mantenere l’ora legale tutto l’anno risolverebbe questo aspetto e garantirebbe un risparmio di energia elettrica di tutto rispetto.

Lascia un commento

1 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.