Champions League, al San Paolo c’è Napoli-Salisburgo. Se gli Azzurri vincono si qualificano con due turni di anticipo

Fischio d’inizio alle ore 21. La formazione di Ancelotti vincendo salirebbe a 10 punti in classifica, a più 7 sugli avversari di stasera. E avrebbe la matematica qualificazione agli ottavi di Champions

Napoli, 5 novembre – Il Napoli affronterà questa sera al San Paolo il Salisburgo per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League. Gli Azzurri, che nella gara di andata hanno battuto la formazione di Marsch per 3-2, arrivano all’appuntamento da primi nel girone e vincendo salirebbero a 10 punti in classifica, qualificandosi agli ottavi con due turni di anticipo con più 7 punti sugli avversari di stasera. L’appuntamento di questa sera, alla luce di quanto detto, è di quelli da non fallire. La vittoria è alla portata del Napoli, che però per ottenerla dovrà mettere in campo una grande prestazione e lasciarsi alle spalle le polemiche di questi giorni, dimenticando tutto quanto successo in campionato, la mancata vittoria con l’Atalanta (anche grazie agli errori arbitrali, ndr) e la cocente sconfitta di Roma. Stasera si capirà anche se il ritiro deciso da De Laurentiis starà dando i suoi frutti. Non una scelta punitiva quella del presidente, ma il tentativo di compattare una squadra che ha dimostrato di non avere un leader né nello spogliatoio né in mezzo al campo. E anche per questo di non saper affrontare con la giusta concentrazione e grinta le varie sfide che gli si presentano. Questa sera gli Azzurri sono chiamati a una prova di orgoglio e devono iniziare ad acquisire quell’indifferenza agli elogi e alle critiche che a volte servirebbe.

Quanto alle formazioni Ancelotti non dovrebbe cambiare più di tanto rispetto all’ultima gara disputata, cioè quella dell’Olimpico con la Roma. In porta uno tra Meret e Ospina, al centro della difesa Manolas e Koulibaly con Di Lorenzo e Mario Rui sugli esterni. In mediana Elmas e Fabian Ruiz, con Callejon a destra e Insigne a sinistra. In attacco Mertens e Lozano.

Il tecnico del Salisburgo Jesse Marsch deve fare a meno di Walke, Stanković, Bernede, Prevljak e Farkas. In porta Coronel e difesa a quattro composta da Kristensen, Ramalho, Wober e Ulmer. In mediana Junuzovic e Mwepu, con Minamino e Szoboszlai esterni di centrocampo. In attacco Haaland e Hwang.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens, Lozano. All. Ancelotti.

SALISBURGO (4-4-2): Coronel; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Minamino, Januzovic, Mwepu, Szoboszlai; Haaland, Hwang. All. Marsch

ARBITRO: Marciniak (Polonia)

Lascia un commento

dodici − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.