#MaiPiùSogniSpezzati, 3 giorni di eventi per sensibilizzare al volontariato

Venerdì 6 dicembre: Convegno “Raccontarsi per conoscersi”. Sabato 7 dicembre: spettacolo di beneficenza. Domenica 8 dicembre: Stelle di Natale AIL 2019

Calvanico (Salerno) – La ricerca scientifica per donare una speranza. Per continuare a sognare e non arrendersi. Anche Calvanico si colora di rosso per la campagna di sensibilizzazione a favore dell’AIL – Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma Onlus.

#MaiPiùSogniSpezzati è il cartellone degli eventi promosso dai volontari di Calvanico in sinergia con la sezione Ail di Salerno “Marco Tulimieri Onlus”, in occasione della campagna nazionale “Stelle di Natale 2019 – Ogni Malato di Leucemia ha la sua Buona Stella”: tre giorni di eventi, dal 6 all’8 dicembre, per sensibilizzare alla solidarietà e al volontariato Ail, ma soprattutto per informare sulle malattie del sangue, tra momenti di workshop con medici ed esperti e spettacoli di beneficenza.

“Perché ci sono storie che meritano di essere raccontate e conosciute”, spiega Amalia Marciano, promotrice dell’evento che gode del patrocinio del Comune di Calvanico, della Parrocchia SS. Salvatore, dell’Anspi e della NewAge animazione ed eventi.

Testimonianze e storie di successo, di chi ha combattuto e vinto sulla malattia grazie ai progressi della ricerca scientifica, saranno il nucleo cardine del convegno “Raccontarsi per Conoscersi” in programma venerdì 6 dicembre 2019 alle ore 19, presso la sala dell’Oratorio Anspi di Calvanico, con i saluti istituzionali del parroco Don Vincenzo Pierri, del sindaco di Calvanico Francesco Gismondi e del presidente Ail Salerno Giacchino Tulimieri.

Nel corso del dibattito interverranno i medici dell’AOU “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, dell’UOC Ematologia e Centro Trapianti Cellule Staminali Emopoietiche di Salerno, e del P.O. “A. Tortora” di Pagani UOC di Ematologia con autotrapianti di cellule staminali, per raccontare le pratiche virtuose nell’assistenza al malato sviluppate sul nostro territorio, in linea con il claim #iomicuroalsud. Parteciperà al confronto, aperto al pubblico, anche la dottoressa Annamaria Cipolletta, medico di famiglia di Calvanico, ed Elvira Tulimieri, Psicologa-Psiconcologa, referente dei servizio socio- assistenziali Ail.

Lascia un commento

15 − 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.