Udinese-Napoli 1-1. Gli Azzurri non convincono e Ancelotti è sempre più a rischio

Al Dacia Arena l’Udinese va in vantaggio con Lasagna nel primo tempo. Pari del Napoli nella ripresa con Zielinski

UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Stryger, Fofana, Mandragora, De Paul (39′ st Barak), Ter Avest (29′ st Pussetto); Okaka, Lasagna (45′ st Becao). All. Gotti

NAPOLI (4-4-2): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly Mario Rui, Callejon, Fabian, Zielinski, Insigne (1′ st Llorente), Mertens, Lozano (17′ st Younes). All. Ancelotti

MARCATORI: 32′ pt Lasagna (U), 24′ st Zielinski (N)

ARBITRO: Mariani di Aprilia

Al Dacia Arena termina 1-1 la gara tra Udinese e Napoli valida per la 15esima giornata del campionato di Serie A. Al gol dei padroni di casa con Lasagna nel primo tempo risponde Zielinski per il Napoli nella ripresa. Continua quindi il periodo nero degli Azzurri, che continuano a dimostrare di non saper più vincere. Il successo per la formazione di Ancelotti manca da tante giornate e comunque la si voglia vedere con l’Udinese si tratta di un’occasione persa, perché una vittoria avrebbe permesso al Napoli di andare a -6 punti dalla Roma e rientrare pienamente in lotta per il quarto posto. Al momento invece il Napoli è settimo, lontano dai posti che valgono l’Europa (ad oggi addirittura fuori dall’Europa League nella prossima stagione, ndr). Inutile girarci attorno, Carlo Ancelotti è sempre più a rischio e continuando di questo passo l’esonero potrebbe essere inevitabile. Molto dipenderà dalla partita di martedì in casa con il Genk, partita in cui basta un pari per accedere agli ottavi di Champions. Non può bastare un buon secondo tempo del Napoli nella gara del Dacia Arena per scacciare via i dubbi e le critiche sulla squadra e sulla guida tecnica. Ora non sono più ammessi passi falsi.

Al contrario delle previsioni con l’Udinese si rivedono in campo Callejon e Mertens, con quest’ultimo che fa coppia con Lozano in attacco. Nel primo tempo il Napoli riesce solo in uno sterile possesso palla, ma non va mai dalle parti del portiere dell’Udinese Musso. La prima frazione di gioco è per nulla avvincente, peraltro il gioco è spezzettato da numerosi falli. Alla mezzora i friuliani passano in vantaggio con Lasagna, imbucata tra Koulibaly e Manolas del numero 6 bianconero e palla angolata a eludere l’intervento di Meret. Il Napoli prova a rispondere con Zielinski, alta la sua conclusione.

Nel secondo tempo Ancelotti fa entrare Llorente al posto di Insigne. Il Napoli ha un approccio diverso e mette in campo maggiore intensità. Il gol del pari arriva al 69′: palla recuperata al limite dell’area da Mertens e tiro di Zielinski quasi da fermo, il polacco è bravo a indovinare l’angolino giusto. Dopo il gol gli Azzurri vanno vicini al raddoppio prima con Mertens, poi con Llorente e infine con Younes. L’Udinese si salva, per il Napoli invece rinviato l’appuntamento con la vittoria, che ormai manca da troppo tempo.

Lascia un commento

11 − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.