Serie A, il Napoli affronta al San Paolo la Juve capolista

Squadre in campo alle ore 20.45. Gattuso costretto ancora a fare a meno di Koulibaly, Ghoulam, Allan, Mertens. Rientra Maksimovic, che però dovrebbe partire dalla panchina. Juve senza Chiellini, Danilo e De Sciglio

Napoli, 26 gennaio – Il Napoli affronta la Juventus nel posticipo della 21esima giornata del campionato di Serie A. I Bianconeri guidati dall’ex Maurizio Sarri arrivano al San Paolo da capolisti, mentre gli Azzurri a questo punto della stagione si ritrovano, al contrario di ogni aspettativa a inizio campionato, nella parte destra della classifica: cioè non lontani dalle squadre che lottano per non retrocedere. L’ultima prova in campionato della squadra di Gattuso è stata pessima, partita vinta 2-0 dalla Fiorentina proprio al San Paolo. In Coppa Italia si è visto un altro Napoli, capace di non soccombere con la Lazio e conquistare il passaggio in semifinale. Bene gli Azzurri dovranno ripartire proprio da quanto di buono fatto vedere con i biancocelesti e anche la chiave tattica della partita potrebbe essere simile. Solo così il Napoli potrà sperare di fermare quella macchina da guerra che è la Juve. Ma la formazione di Gattuso dovrà fare anche meglio rispetto alla gara con la Lazio: certe disattenzioni difensive vanno assolutamente evitate, perché la Vecchia Signora con l’attacco stellare che si ritrova non perdona. Inutile girarci attorno, per il Napoli ci sarà da soffrire e anche un pari tra le mura amiche potrebbe essere un grande risultato. Molti si sono interrogati sull’accoglienza che i tifosi Azzurri riservanno a Maurizio Sarri, qualcuno pensa possa essere sonoramente fischiato, altri applaudito. La terza via invece è quella dell’indifferenza, quindi né fischiato né applaudito: forse la soluzione migliore per una persona che quando era sulla panchina del Napoli ne ha dette di cotte e di crude sulla Juve e poi ha scelto di diventarne l’allenatore, non tradendo il Napoli ma tradendo se stesso.

Per quanto riguarda le formazioni Gattuso non recupera gli infortunati: ancora fuori Koulibaly, Ghoulam, Allan, Mertens. L’unica speranza riguarda Maksimovic, che figura tra i convocati ma dovrebbe partire dalla panchina. In porta uno tra Ospina (non al meglio per una gastroenterite, ndr) e Meret, difesa composta da Di Lorenzo e Manolas al centro con Hysaj a destra e Mario Rui a sinistra. A centrocampo i nuovi acquisti Demme e Lobokta saranno affiancati da uno tra Fabian Ruiz e Zielinski. In attacco il solito tridente formato da Callejon, Milik e Insigne.

La Juve dovrebbe scendere in campo con il 4-3-1-2. Al centro della difesa De Ligt e Bonucci con ai lati Cuadrado e Alex Sandro. A centrocampo terzetto formato da Matuidi, Bentancur e Pjanic. Sulla trequarti Ramsey (o l’ex Higuain se il modulo sarà un altro, ndr) alle spalle di Dybala e Cristiano Ronaldo.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Fabian, Demme, Lobotka; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Dybala, Cristiano. All. Sarri

ARBITRO: Mariani della sezione di Aprilia

Lascia un commento

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.