Whirlpool allo sciopero unitario di 16 ore

Fiom-Fim-Uilm, gravissima e inaccettabile chiusura di Napoli

Fiom, Fim e Uilm dichiarano 16 ore di sciopero per tutto il Gruppo Whirlpool, le prime 8 ore con articolazione territoriale con presidi davanti agli stabilimenti, le altre 8 in occasione della mobilitazione nazionale che verrà definita nelle prossime settimane.

“Riteniamo gravissima e inaccettabile la iniziale conferma di Whirlpool di voler chiudere Napoli il 31 marzo prossimo e insufficiente la mediazione del Governo che è riuscita solo a spostare il termine al 31 ottobre”, si legge in una nota congiunta diffusa il giorno dopo l’incontro al Mise.

All’incontro con il Governo erano presenti, oltre al ministro Patuanelli, i segretari generali di categoria. L’azienda ha presentato una perdita annua di 20 milioni di euro, definendo il sito partenopeo non più sostenibile: “I dati di mercato sono emblematici”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Whirlpool Italia, Luigi La Morgia, durante l’incontro al Mise, “non c’è più sostenibilità economica della produzione di lavatrici”.

Lascia un commento

12 + diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.