Nola, 64 tonnellate di rifiuti speciali sequestrati

Individuato sito di stoccaggio di materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni

La Guardia di Finanza di Nola ha sequestrato, nei pressi dell’interporto campano, oltre 64 tonnellate di rifiuti speciali

Nei pressi del distretto logistico internazionale, area di circa 700 metri cubi, le Fiamme Gialle hanno individuato un sito di stoccaggio di vario materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni ad uso industriale. In particolare, guaine catramate, moduli fotovoltaici, tubi in polietilene, imballaggi misti e vernici.

Di conseguenza, i finanzieri hanno sequestrato l’intera area denunciando all’Autorità Giudiziaria il proprietario del sito per le violazioni previste dal Testo Unico sull’ambiente. 

Lascia un commento

venti + 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.