Giugliano in Campania, sfiduciato il sindaco Poziello

Il documento che sfiducia il sindaco è stato firmato da 19 consiglieri comunali sui 32 totali. Ora verrà nominato un commissario prefettizio in attesa di nuove elezioni

Napoli, 7 febbraio – Antonio Poziello non è più il sindaco di Giugliano in Campania. Il primo cittadino quest’oggi è stato sfiduciato da un gruppo di 19 consiglieri comunali (sui 32 totali) davanti a un notaio di Pozzuoli. Ora verrà nominato un commissario prefettizio in attesa di nuove elezioni, che si terranno nella prossima primavera.

Sarebbero bastate 17 firme per sfiduciare Poziello, ma dal notaio si sono presentati in 19, di cui 18 consiglieri di opposizione e uno di maggioranza (Domenico Cecere). La sfiducia del sindaco arriva dopo mesi di lotte all’interno della maggioranza, che aveva visto passare all’opposizione diversi consiglieri. Tutti hanno giustificato tale scelta parlando di poco coinvolgimento da parte del primo cittadino.

Vicino al Partito Democratico, Poziello 5 anni fa vinse le primarie dei democratici ma ne fu escluso a causa di un rinvio a giudizio per un’inchiesta sui corsi di formazione in Regione. A quel punto Poziello decise di presentarsi alle elezioni a capo di alcune liste civiche e vinse. Alle prossime elezioni l’ormai ex sindaco di Giugliano dovrebbe presentarsi nuovamente visto che aveva già confermato la sua presenza, mentre non ci sono certezze su quali saranno i candidati degli altri schieramenti.

Lascia un commento

sedici − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.