Leo Annunziata non è più il sindaco di Poggiomarino

Annunziata: “Lascio un Paese migliore di quello ereditato”

Leo Annunziata, segretario regionale del Pd, non è più il sindaco di Poggiomarino. La sua esperienza, termina con oltre un anno di anticipo. Nove consiglieri comunali su sedici in totale hanno firmato le loro dimissioni dinanzi ad un notaio. In questo modo viene sciolto l’intero consiglio comunale e si apre la strada all’arrivo del commissario prefettizio. Il documento con le dimissioni è stato mandato via pec al protocollo del Comune. In seguito, sarà portato anche direttamente negli uffici del municipio.

Annunziata scrive sui social “Ho amministrato Poggiomarino per quasi nove anni. Febbrili, complessi, entusiasmanti, fattivi. Un’esperienza unica: poter servire il proprio Paese è un privilegio. Tante le cose che mi rimprovero, tante quelle di cui vado fiero. Ho corrisposto al costante affetto dei Poggiomarinesi con dignità e onestà. Lascio un Paese migliore di quello ereditato. Ringrazio chi in questi anni mi ha aiutato a gestire la macchina amministrativa. Non ho nulla da recriminare e, tenendo fede al mio carattere, né ora né in futuro, sosterrò polemiche o critiche. Solo modo che conosco per dimostrare il mio amore per Poggiomarino.”

Dunque, termina il secondo mandato di Leo Annunziata. Il sindaco, fu eletto la prima volta nel 2011, quasi nove anni fa. Nel 2016 il bis, con la vittoria di Annunziata al ballottaggio contro Maurizio Falanga. Poi l’ascesa politica, l’amicizia e la consonanza di intenti con Vincenzo De Luca si tramutò nella elezione a segretario regionale del Pd, avvenuta a marzo del 2019.

Lascia un commento

diciassette − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.