Coronavirus: intero paese in quarantena. Donna muore a Napoli, sanificazione al San Giovanni Bosco

Ariano Irpino nell’Avellinese in quarantena dopo boom contagi. Al San Giovanni Bosco di Napoli si registra il decesso di una donna di 53 anni

Napoli, 15 marzo – Sono al momento 333 le persone positive al coronavirus in Campania. Lo rende noto l’unità di crisi della Regione sulla base dell’incrocio dei dati provenienti dai centri di elaborazione tamponi (Cotugno di Napoli, Ruggi d’Aragona di Salerno e Moscati di Avellino) e delle Asl di appartenenza alle 14 di oggi. 188 sono i positivi a Napoli (107 in città e 81 in provincia), 49 a Salerno, 45 a Caserta, 37 ad Avellino, 4 a Benevento ed altri 10 da verificare.

Quarantena per tutta la popolazione e divieto di entrata e uscita per il Comune di Ariano Irpino (Avellino). Lo ha deciso con un’ordinanza il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, “visto l’aumento dei contagi verificato dai dati riferiti al Comune della provincia di Avellino. Si è ritenuto indispensabile e urgente applicare una misura rigorosa per isolare il focolaio”. “Chiediamo a tutti i cittadini – ha detto De Luca – di collaborare per il contenimento del contagio e quindi per il rispetto di questa e delle altre ordinanze”.

Sanificazione in corso nell‘ospedale San Giovanni Bosco di Napoli e attività di pronto soccorso temporaneamente sospese. Le operazioni si sono rese necessarie in seguito al decesso di una donna di 53 anni, affetta anche da altre patologie, risultata positiva al tampone da coronavirus. Sono state attivate tutte le procedure anche per quanto riguarda il personale in servizio, che era munito di dispositivi di protezione individuali. Già nella notte sono state avviate le operazioni di sanificazione nella zona dell’isolamento e della rianimazione, ora sono in corso all’interno dei locali del pronto soccorso, le cui attività sono momentaneamente sospese. Al termine delle operazioni, sarà riattivato il pronto soccorso.

Lascia un commento

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.