Pasqua blindata, le strade di Napoli deserte

Controlli rafforzati, in Campania chiusi anche negozi alimentari

Napoli, 12 aprile – Le campane risuonano a mezzogiorno nelle strade vuote, dove si scorge solo qualche passante con il proprio cane. E’ l’immagine della Pasqua surreale all’epoca del coronavirus, in una Napoli deserta e dove le forze dell’ordine rafforzano i controlli per impedire che il bel tempo spinga a uscite non necessarie. In tutta la Campania un’ordinanza del governatore De Luca tiene chiusi anche supermercati e negozi alimentari, normalmente aperti la domenica mattina.

Molti parroci hanno diffuso via facebook la celebrazione domenicale, ribadendo l’invito a non uscire. Migliaia gli uomini e le donne di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale impegnati nei controlli, coadiuvati da pattuglie dell’esercito. Sorvegliati speciali stazioni ferroviarie, porti, autostrade e la tangenziale di Napoli. Ferme le ferrovie locali come Cumana e Circumvesuviana, oggi e domani, per scoraggiare gli spostamenti. Verifiche speciali sui lungomare, anche con l’ausilio di droni e motovedette.

Lascia un commento

quattro × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.