Coronavirus, in Campania focolai in interi gruppi familiari. 308 contagi

Napoli e provincia superano i duemila contagi

Napoli, 14 aprile – “Il monitoraggio quotidiano dei casi di contagio in Campania fa rilevare la presenza di interi gruppi familiari positivi. La situazione è preoccupante in alcune realtà della provincia di Napoli, dove nei giorni scorsi si sono registrati comportamenti poco responsabili da parte di gruppi di cittadini”. E’ quanto afferma il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Si registrano – osserva De Luca – 61 casi a Casoria; 58 a Giugliano; 52 a Pozzuoli; 52 a Marano; 49 ad Afragola; 36 a Frattamaggiore e Frattaminore, per un totale di 308 contagi. Un focolaio è emerso anche a Napoli, al Vomero.

Le Asl sono impegnate in un lavoro straordinario per ricostruire la catena di rapporti avuti dai contagiati ma è necessario avere comportamenti rigorosi, e non i rilassamenti che in quei territori si sono registrati, con centinaia di persone in mezzo alle strade. Invito le forze dell’ordine a sviluppare il più rigoroso controllo per contrastare atteggiamenti scorretti”.

Salgono a 260 le vittime del Covid in Campania, con 12 nuovi decessi, mentre si registrano 55 guarigioni che portano il totale a 415. Questi i dati dell’Unità di crisi aggiornati alla mezzanotte di ieri, con 99 nuovi contagi e un totale positivi dall’inizio dell’epidemia di 3.769 su 38.094 tamponi eseguiti. Nel riparto territoriale dei casi, Napoli e l’hinterland toccano quota 2.010 (di cui 813 nel capoluogo e 1197 in provincia), seguono Salerno: 557, Avellino: 402, Caserta: 387, Benevento: 157. Altri in fase di verifica Asl: 256.

Lascia un commento

17 + 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.