Esplosione alla Adler Plastic di Ottaviano, un morto e due feriti

Primo bilancio dei carabinieri e del sindaco di Ottaviano

Napoli, 5 maggio – Una persona è deceduta nell’esplosione della fabbrica Adler Plastic di Ottaviano (Napoli). Lo si apprende dal sindaco del comune vesuviano, Luca Capasso giunto sul luogo dell’esplosione poco dopo il boato, e da fonti del Comando provinciale dei carabinieri. Secondo un primo bilancio, quindi, le persone coinvolte sono tre: un ferito grave portato nell’ospedale di Nola, un altro, ferito lievemente, al Cardarelli di Napoli, e la persona deceduta. Lo si apprende dal sindaco Luca Capasso giunto sul luogo dell’esplosione poco dopo il boato, insieme ai carabinieri.

La fabbrica aveva riaperto ieri con personale ridotto secondo le indicazioni dell’ultimo decreto Covid. Secondo testimonianze verso le 16 di oggi si è sentito un forte boato e successivamente si è sviluppato un incendio. Probabilmente la causa dell’esplosione è stato lo scoppio di una bombola di gas presente utilizzata per le lavorazioni. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia e vigili del fuoco. La fabbrica produce materie plastiche se si sono incendiate creando una colonna di fumo nero visibile anche dai comuni limitrofi.

Lascia un commento

11 + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.