Festeggiamenti a Napoli per la Coppa Italia, Salvini fa polemica: “Dov’è il lanciafiamme di De Luca?”

Il segretario della Lega ha criticato il comportamento di tanti tifosi del Napoli scesi in strada per far festa dopo la vittoria della Coppa Italia. Il governatore De Luca ha risposto: “Somaro geneticamente puro”. Critiche anche da Ranieri Guerra dell’Oms, secondo il quale i tifosi del Napoli “sono stati degli sciagurati”. Di diverso avviso il sindaco di Napoli de Magistris: “Sciagurati? Mi sembra esagerato”

Napoli, 19 giugno – “Stadio vuoto e piazze di Napoli piene? Le due cose non vanno d’accordo. Sono contento per Rino Gattuso, perchè ci mette l’anima e il cuore, ma la salute viene prima di tutto. Prima si torna a una vita quasi normale usando la testa e meglio è. Mi domando dove fosse il signor De Luca che era pronto a utilizzare lanciafiamme contro i milanesi e contro chi andava in giro”. A dirlo ai microfoni di Canale 5 il segretario della Lega Matteo Salvini, in merito ai festeggiamenti a Napoli dopo la vittoria degli Azzurri della Coppa Italia (vai all’articolo).

“Sicuramente per qualcuno di sinistra la responsabilità è mia – ha aggiunto Salvini in modo ironico –. Lì dipende dal Comune, dalla Regione e dal Ministero dell’Interno. C’erano migliaia di persone, sono contento per loro, però poi non possono condannare a morte Salvini per un selfie in Sicilia”.

Parole rispedite al mittente quelle di Salvini da parte di De Luca. “Daremo domani (cioè oggi, ndr), senza fretta, una risposta congrua a un somaro geneticamente puro”, ha detto il governatore della Campania. “Per il resto – ha aggiunto – parlando di cose piacevoli, onore a Rino Gattuso e lunga vita al ‘catenaccio’, che si conferma uno strumento di perfida efficacia nel fare impazzire gli avversari, e capace di produrre un godimento sportivo di rara intensità”.

Io un somaro geneticamente puro? De Luca ce l’ha con me, è un poveretto. Lui era quello che durante il virus diceva che ho la montatura degli occhiali color della cacca, parliamo di cose serie”, ha replicato Salvini ospite al programma Aria pulita di 7Gold.

A criticare il comportamento dei tifosi scesi in strada anche Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Per Guerra, ospite nella giornata di ieri della puntata di Agorà di Rai 3, i tifosi scesi in piazza a festeggiare sono stati degli “sciagurati”.

Di diverso avviso il sindaco di Napoli de Magistris. “Sciagurati? Mi sembra un po’ esagerato”, ha affermato il primo cittadino ospite ieri del programma Un giorno da Pecora su Rai Radio1. “Napoli – ha aggiunto il sindaco – non ha più contagiati praticamente da quando è finito il lockdown, in città sono sette giorni che c’è il contagio zero e in piazza c’erano solo napoletani”. Per de Magistris “bisogna uscire fuori da questa ipocrisia. O non si fanno giocare le partite o altrimenti se si vince chi può pensare che i napoletani non scendano in strada a festeggiare?”. Il sindaco non ha risparmiato una frecciatina al governatore della Campania De Luca: “Questa è materia sua, si vede che ha messo il lanciafiamme a riposo, nello scantinato, si è messo paura del popolo”.

FOTO: tratta da ilmessaggero.it

Lascia un commento

14 + 19 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.