Napoli-Roma 2-1. Gli Azzurri agganciano i Giallorossi al quinto posto

Alla rete di Callejon risponde Mkhitaryan, poi nel finale di gara Lorenzo Insigne regala i tre punti al Napoli con un tiro a giro dei suoi

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas (18′ st Maksimovic), Koulibaly, Mario Rui; Ruiz (41′ st Elmas), Demme (25′ st Lobotka), Zielinski; Callejon (25′ st Lozano), Milik (18′ st Mertens), Insigne. Allenatore: Gattuso

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Mancini, Smalling (30′ pt Fazio), Zappacosta; Pellegrini (31′ st Cristante), Veretout, Spinazzola; Mkhitaryan, Kluivert (21′ st Zaniolo); Dzeko. Allenatore: Fonseca

MARCATORI: 10′ st Callejon (N), 15′ st Mkhitaryan (R), 37′ st Insigne (N)

ARBITRO: Rocchi di Firenze

Il Napoli batte 2-1 la Roma al San Paolo nel posticipo della 30esima giornata del campionato di Serie A. Gli Azzurri dopo diverse occasioni sciupate nel primo tempo trovano la rete al 10′ minuto della ripresa con Callejon, per poi farsi riprendere subito dai Giallorossi con un tiro dal limite dell’area di Mkhitaryan. Tuttavia il Napoli nel finale di gara sembra avere più energie e con una grande tiro a giro di Insigne trova il gol del 2-1 che vale i tre punti. Tre punti che permettono alla formazione di Gattuso di agganciare la Roma al quinto posto in classifica. Si tratta di un successo meritato per il Napoli, che ha creato tanto ma avrebbe dovuto concretizzare anche di più. La reazione che Gattuso ha chiesto dopo il brutto ko con l’Atalanta c’è stata e quindi il mister può essere contento. Buona la partita della Roma che qualche difficoltà di troppo l’ha creata quando ha potuto. La formazione di Fonseca non ha conquistato i tre punti ma impegno e motivazione non sono di certo mancati.

Nessuna sorpresa nel Napoli che si presenta alla gara con la formazione tipo, tranne l’infortunato Ospina: al suo posto tra i pali c’è Meret. La Roma invece si presenta al San Paolo con un inedito 3-5-2, la coppia Dzeko-Kluivert davanti, Zappacosta Spinazzola larghi sulle fasce, Pellegrini e Mkhitaryan a formare la cerniera di centrocampo. Gli Azzurri iniziano a spingere subito sull’acceleratore andando a schiacciare gli avversari. Al 12′ la prima palla gol con Fabian Ruiz, l’estremo difensore della Roma Pau Lopez para senza troppi problemi. Il Napoli ci riprova poco dopo con Zielinski ma il portiere spagnolo compie un’altra grande parata. Brivido per il Napoli al 23′, Roma vicino al gol con Pellegrini: il suo tiro al limite dell’area termina di poco fuori. Al 33′ invece grande occasione per il Napoli con Milik fermato dalla traversa, tap-in di Callejon di testa ma la palla termina alta.

Nel secondo tempo le squadre si allungano e prevale meno la tattica, la gara diventa più divertente. Al 55′ cross perfetto di Mario Rui per Callejon che va in scivolata e infila Pau Lopez: 1-0 per il Napoli. La Roma non ci sta e reagisce immediatamente con una bella iniziativa di Mkhitaryan, il centrocampista fa 40 metri palla al piede e dal limite dell’area spara un tiro imprendibile per Meret. Il Napoli nel finale però sembra avere più energie e continua a far vedere le cose migliori. All’82’ Lorenzo Insigne trova lo spazio per un tiro a giro dei suoi e non lascia scampo al portiere della Roma piazzando la palla nel sette. Il Napoli ha anche l’occasione del 3-1 con Mertens ma Pau Lopez stavolta si oppone con un grande parata. All’85’ gli Azzurri trovano il tris con Di Lorenzo ma si alza subito la bandierina del fuorigioco e il gol viene annullato. Finale tranquillo per il Napoli, che conquista tre punti meritatamente e aggancia la Roma al quinto posto in classifica.

Lascia un commento

18 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.