Covid: Pozzuoli, proroga chiusura parchi e lungomare

Fino al 30 novembre la chiusura al pubblico per evitare assembramenti. Record di contagi nelle ultime 48 ore

Il sindaco di Pozzuoli (Napoli), Vincenzo Figliolia, ha prorogato fino al 30 novembre la chiusura al pubblico – con divieto di accesso, sosta ed attività motoria – del lungomare Pertini in Via Napoli, della passeggiata pedonale del lago d’Averno a Lucrino, della darsena nel centro storico e della villetta di Lucrino adiacente alla piscina comunale. E’ un inasprimento delle misure previste per la ‘zona rossa’, viene spiegato dal Comune, per evitare assembramenti e frequentazioni assidue da parte dei residenti.

Nel provvedimento, che proroga una precedente ordinanza in scadenza il 16 novembre, viene interdetto anche il tratto di passeggiata a mare che va dal manufatto ex Vicienzo a Mare ai piedi del Rione Terra e il tratto di Via Italia compreso tra l’incrocio con la Strada Provinciale Lucrino intorno al Lago e il civico 63, ad esclusione dei residenti e dei titolari di attività. Prorogata, inoltre, la chiusura dei parchi pubblici cittadini (Villa Avellino, Oasi Monte Nuovo e Parco Urbano Attrezzato) e tutti gli impianti sportivi pubblici e privati – compresi piscine, centri e circoli sportivi, ad eccezione di quelli utilizzati per le attività professionistiche, semi-professionistiche e dilettantistiche di livello nazionale.

Sospese le fiere settimanali del mercoledì di Monterusciello e Rione Toiano, con l’aggiunta del mercato giornaliero non alimentare che si svolge in maniera itinerante. Il provvedimento, infine, ha stabilito la chiusura per l’intera giornata dei parcheggi Multipiano e del Molo Caligoliano e la chiusura alle ore 15 del parcheggio del Mercato Ittico all’Ingrosso. Prorogato fino al 30 novembre anche la chiusura al pubblico degli uffici comunali, tranne che per i servizi essenziali. A Pozzuoli nelle ultime 48 ore si è registrato un record di contagiati pari a 163 persone con due decessi. In totale dall’inizio dell’epidemia in città si sono avuti 1556 casi positivi, al momento 1235 sono in cura con 1227 in isolamento domiciliare ed 8 ospedalizzati e 19 decessi.

Lascia un commento

5 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.