Az Alkmaar-Napoli 1-1. Qualificazione ancora in bilico per gli Azzurri

Al gol di Mertens al 5′ risponde Bruno Martins Indi al 53′. Dopo gli olandesi hanno la possibilità di raddoppiare su rigore con Koopmeiners ma Ospina para. Per la qualificazione matematica ai sedicesimi alla squadra di Gattuso ora basta solo un punto, da conquistare nell’ultima gara della fase a gironi con la Real Sociedad

AZ ALKMAAR (4-3-3): Bizout, Sugawara, Hatzidiakos, Martins Indi, Wijndal, Midtsjo, De wit, Koopmeiners, Stengs, Gudmundsson (70′ Boadu), Aboukhlal (82′ Karlsson). All. Slot

NAPOLI (4-3-3): Ospina, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam (65′ Mario Rui); Fabian (57′ Elmas), Zielinski (61′ Lozano), Bakayoko; Politano (61′ Petagna), Insigne, Mertens (65′ Demme). All. Gattuso

MARCATORI: 5′ Mertens (N), 53′ Martins Indi (A)

ARBITRO: Buquet (Francia)

All’AFAS Stadion termina 1-1 la gara tra Az Alkmaar e Napoli valida per la quinta e penultima giornata della fase a gironi (Gruppo F) di Europa League. Al gol di Mertens al 5′ gli olandesi rispondono con Martins Indi al 53′ e poi hanno diverse possibilità di raddoppiare (come del resto il Napoli, ndr), la più clamorosa su calcio di rigore calciato da Koopmeiners sul quale si oppone Ospina con ottimi riflessi. La formazione di Gattuso può guardare il bicchiere mezzo pieno, anche se la mancata vittoria lascia un po’ l’amaro in bocca: il risultato di parità fa sì che la qualificazione sia ancora bilico, anche se agli Azzurri manca solo un punto da conquistare nell’ultima gara della fase a gironi (al San Paolo con la Real Sociedad, ndr). Ed è proprio la formazione basca che il Napoli deve ringraziare per non aver vinto con il Rijeka, altrimenti la strada che porta ai sedicesimi per Mertens e compagni sarebbe diventata tutta in salita. Invece ora la gara con la formazione spagnola, ancora prima in Liga, si trasformerà in una battaglia quando sarebbe potuta diventare poco più che un allenamento.

Nessuna novità di formazione da parte del Napoli, nelle prime fasi di gioco l’Az Alkmaar ha la meglio e si fa vedere più volte dalle parti di Ospina ma al 5′ gli Azzurri riescono a passare in vantaggio: Fabian Ruiz passa a Di Lorenzo, che serve un cross teso al centro per Mertens e da due passi il belga non sbaglia. Gli olandesi accusano il colpo e hanno qualche difficoltà a prendere l’iniziativa, il Napoli può raddoppiare ancora una volta con Mertens su cross di Zielinski: il tiro del belga questa volta è troppo alto. Con il passare dei minuti l’Az Alkmaar ritrova coraggio e si rende pericolosa con Aboukhlal, grande parata di Ospina a negare il pari. Poi il Napoli ha altre due occasioni gol con Mertens: nella prima il belga manca l’appuntamento con la palla per un soffio dopo aver ricevuto da Di Lorenzo mentre nella seconda si vede negare il gol dal portiere Bisot su azione d’angolo.

A inizio secondo tempo gli olandesi iniziano a spingere sull’acceleratore per tentare di agguantare il pari. Al 51′ l’Az Alkmaar ha un’ottima occasione con Stengs, il tiro del centrocampista è troppo alto. Wijndal è uno dei più propositivi, infatti il terzino si procura e poi tira l’angolo che Koopmeiners rimette in mezzo per Martins Indi che corregge in rete. Poco dopo è sempre di Wijndal l’assist per Aboukhlal, che si vede atterrare da Bakayoko. Dal dischetto va Koopmeiners e viene ipnotizzato da Ospina. Il Napoli tira un sospiro di sollievo e Gattuso cerca di correre ai ripari con ben 5 cambi in meno di 10 minuti, rinforzando soprattutto la mediana. Le sostituzioni sortiscono l’effetto sperato e gli Azzurri tornano a rendersi pericolosi. I neo entrati Petagna e Lozano hanno diverse ottime occasioni per far gol, ma incredibilmente le sprecano. Il Napoli deve accontentarsi del pareggio e ora purtroppo la qualificazione ai sedicesimi è ancora in bilico.

Lascia un commento

2 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.