Crotone-Napoli 0-4. Gli Azzurri agganciano la Juventus al terzo posto in classifica

All’Ezio Scida gol di Insigne, Lozano, Demme e Petagna

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Cuomo, Marrone, Luperto; Pereira (41′ st Henrique), Benali (36′ st Vulic), Petriccione, Molina, Reca; Messias, Simy (41′ st Dragus). All. Stroppa

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Bakayoko (33′ st Lobotka), Demme; Lozano (32′ st Politano), Zielinski (24′ st Mertens), Insigne (33′ st Elmas); Petagna. All. Gattuso

MARCATORI: 31′ pt Insigne (N), 13′ st Lozano (N), 31′ st Demme (N), 46′ st Petagna (N).

ARBITRO: Marinelli di Tivoli

Il Napoli batte il Crotone 4-0 allo Stadio Ezio Scida in gara valida per la decima giornata del campionato di Serie A. Gli Azzurri vanno in gol con Lorenzo Insigne alla mezz’ora del primo tempo, per poi raddoppiare nel primo quarto d’ora del secondo tempo con Lozano. Dopodiché la formazione di Gattuso mette a segno il tris con Demme e il poker con Petagna nel finale di gara. Vittoria importante e non scontata quella conquistata dagli Azzurri nei confronti di una squadra ultima in classifica e quindi alla disperata ricerca di punti. I padroni di casa hanno iniziato la gara giocando molto bene e mostrandosi propositivi, ma sono andati sotto per una magia del duo Zielinski-Insigne alla mezz’ora. Nonostante il gol subito la formazione di mister Stroppa non si è demoralizzata ma a inizio secondo tempo, dopo l’espulsione di Petriccione per un fallaccio su Demme, ha iniziato a soffrire gli attacchi del Napoli. Così è maturata la vittoria della formazione di Gattuso, che dopo aver battuto la Roma 4-0 e aver pareggiato con l’Az Alkmaar in Europa League, ha trovato un’altra grande vittoria e ora potrà concentrarsi sull’appuntamento europeo con la Real Sociedad di giovedì: gara nella quale il Napoli, a cui basta un punto, si gioca la qualificazione ai sedicesimi (vai all’articolo).

Allo Stadio Scida turnover per la formazione di Gattuso visti gli impegni ravvicinati, abbastanza obbligate invece le scelte di mister Stroppa. I padroni di casa creano più di qualche pericolo a Ospina, il Napoli non è da meno con Petagna (tiro fuori di poco) e Insigne che si vede parare una conclusione debole da Cordaz. Alla mezz’ora sono gli Azzurri a passare in vantaggio, proprio con Lorenzo Insigne su assist di Zielinski: il capitano del Napoli lascia partire un tiro a giro dei suoi sul quale questa volta il portiere Cordaz non può nulla. Il Crotone non demorde e prova a rispondere con Vulic, grande parata di Ospina. I padroni di casa ci provano anche con Simy, la sua conclusione termina a lato.

A pochi minuti dall’inizio della ripresa il Crotone rimane in 10 uomini per un fallaccio in ritardo di Petriccione su Demme. Nonostante questo la formazione di Stroppa non rinuncia a giocare ma il Napoli ha per forza di cose più spazi per colpire. Al 58′ gli Azzurri raddoppiano con Lozano, lasciato tutto solo dalla difesa dei Rossoblù. Con il passare dei minuti la stanchezza dei padroni di casa inizia a farsi sentire e il Napoli dilaga, andando in gol prima con Demme su assist del neo entrato Mertens e poi con Petagna. Al triplice fischio Gattuso e i suoi possono godersi i tre punti che permettono di agganciare la Juve al terzo posto in classifica. Sempre più amara la situazione in classifica del Crotone, ancora senza vittorie in questo campionato.

Lascia un commento

dieci + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.