Lazio-Napoli 2-0. Brutto tonfo all’Olimpico per la formazione di Gattuso

Gol di Ciro Immobile e Luis Alberto per i Biancocelesti. Nel secondo tempo il Napoli perde per infortunio Koulibaly e Lozano

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe (40′ st Patric), Hoedt, Radu; Lazzari, Milinkovic (40′ st Akpa Akpro), Escalante (35′ st Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Caicedo (22′ st Muriqi), Immobile (35′ st Pereira). All. Simone Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly (10′ st Manolas), Maksimovic, Mario Rui (19′ st Ghoulam); Fabian Ruiz, Bakayoko (19′ Lobotka), Zielinski; Politano (10′ st Elmas), Petagna, Lozano (29′ st Malcuit). All. Gennaro Gattuso.

MARCATORI: 9′ pt Immobile (L), 11′ st Luis Alberto (L)

ARBITRO: Orsato di Schio

La Lazio batte 2-0 il Napoli all’Olimpico in gara valida per la 13esima giornata del campionato di Serie A, grazie ai gol di Ciro Immobile nel primo tempo e Luis Alberto nella ripresa. Davvero tutto facile per i padroni di casa di fronte alla formazione di Gattuso, apparsa francamente irriconoscibile. Passaggi elementari sbagliati, gioco lento e macchinoso oltre a un possesso palla sterile hanno fatto sì che, di fatto, il Napoli non sia mai riuscito a impensierire gli avversari. Le assenze di Insigne, Mertens e Osimhen tuttavia non possono essere una giustificazione, anzi. Proprio in virtù di queste assenze si sarebbe dovuto vedere ben altro atteggiamento da parte degli Azzurri e forse anche mister Gattuso avrebbe potuto giocarsela diversamente a livello di formazione. La Lazio torna al successo all’Olimpico che mancava da ottobre e, va rimarcato nuovamente, sarebbe stato davvero difficile non vincere con il Napoli visto questa sera. Ora gli Azzurri sono quinti in classifica, a -8 dal Milan capolista. La formazione di Simone Inzaghi invece è all’ottavo posto, a soli due punti da quella di Gattuso.

Il match lo sblocca la Lazio al 9′ con Ciro Immobile, che va a colpire di testa anticipandando Maksimovic sul cross di Marusic: grave errore per il difensore del Napoli, che nonostante sia molto più alto si fa saltare in maniera davvero imbarazzante. La reazione del Napoli non è immediata, gli uomini di Gattuso si fanno vedere dalle parti di Reina solo al 18′: il portiere spagnolo respinge non senza difficoltà il tiro di Fabian Ruiz. E poco dopo l’ex della gara si fa trovare pronto anche sulla conclusione di Zielinski. Ma la Lazio è ancora pericolosa al 31′ con Caicedo, palla a fil di palo per l’attaccante Biancoceleste.

A inizio ripresa altro grave errore del Napoli, questa volta il protagonista è Mario Rui che perde palla a centrocampo: del pallone si impossessa Luis Alberto che ai 20 metri non lascia scampo a Ospina. Poco dopo la formazione di Gattuso vede aggiungersi alla lista degli infortunati Koulibaly e Lozano, i due infatti sono costretti a lasciare il campo anzitempo. Nel finale la Lazio controlla senza problemi, per il Napoli è notte fonda.

Lascia un commento

uno + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.