Napoli, sanzionato ristoratore con locale in attività

Polizia interrompe anche assembramento con sette minorenni

Napoli, 24 dicembre – Cinque giorni di chiusura: è la sanzione ai danni di un ristorante sorpreso in piena attività ieri sera dagli agenti del commissariato Vicaria-Mercato durante un servizio di controllo del territorio a Napoli effettuato in via Calasanzio, zona Duchesca. Alcuni avventori, alla vista degli agenti, si sono allontanati rapidamente. I poliziotti, una volta entrati, hanno sanzionato il titolare, un 35enne nigeriano, per inottemperanza alle misure anti Covid-19 con la chiusura del locale.

Sempre nell’ottica delle misure anti Covid, su disposizione della centrale operativa, la polizia è intervenuta anche in vico Tutti i Santi, nel borgo Sant’Antonio Abate, per una segnalazione di schiamazzi e assembramento di persone in un edificio. Gli agenti, una volta giunti sul posto, hanno udito forti rumori provenienti da un terraneo in cui hanno sorpreso sette minori, tutti napoletani tra i 13 e i 17 anni, e li hanno sanzionati per inottemperanza delle misure anti Covid-19 riaffidandoli ai genitori.

Lascia un commento

7 + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.